Quest’opera di saggistica è suddivisa in capitoli in cui il lettore sperimenta aspetti dell’arte, della cultura, della storia e del presente attraverso gli occhi dello scrittore e della gente di Roma, passati e presenti.

She Seduced Me  porta il lettore dentro l’opera  e il suo  mondo magico in cui luoghi, monumenti e artisti prendono vita attraverso le loro storie. Roma fa innamorare e lo scrittore Mark Tedesco ne fa capire i motivi.

Il viaggio inizia con il lettore che accompagna l’autore davanti alla statua del Mosè di Michelangelo. Da qui parte un’odissea di stupore: qual è la storia dietro la fontana di Trevi e i tanti monumenti che sono da sfondo ai selfies dei turisti moderni?

Il libro si può acquistare su  https://www.amazon.com/dp/B09885RSZZ/ref=dp-kindle-redirect?_encoding=UTF8&btkr=1 / e  su Mondadori: https://books.mondadoristore.it/She-Seduced-Me-Love-Affair-Mark-Tedesco/eae978191368020/?_ga=2.136737652.595607730.1631823901-1387120843.1631823901

Articolo precedentePuntata del 17 dicembre, ore 20.30 RADIO 1 RAI GR PARLAMENTO
Articolo successivoMorgante (TV2000): contenuti responsabili al primo posto basta spettacolarizzazione
Giornalista curiosa, la divulgazione scientifica è nel suo DNA. Le tecnologie applicate al mondo dei media, e non solo, sono la sua passione. E' fra i 25 esperti di digitale scelti dalla Rappresentanza Italiana della Commissione Europea. Fa parte del gruppo di esperti CNU Agcom. L'innovazione sociale, di pensiero, di metodo e di business il suo campo di ricerca. Direttrice della prima rivista di cultura digitale Media Duemila (fondata nel 1983 da Giovanni Giovannini storico presidente FIEG) anticipa i cambiamenti per aiutare ad evitare i fallimenti, sempre in agguato laddove regna l'ignoranza. Vice Presidente dell’Osservatorio TuttiMedia, associazione culturale creata nel 1996, unica in Europa perché aziende anche in concorrenza siedono allo stesso tavolo per costruire il futuro con equilibrio e senza prevaricazioni. La sua ultima pubblicazione: Oltre Orwell il gemello digitale anima la discussione culturale sul doppio digitale che dalla macchina passa all'uomo. Già responsabile corsi di formazione del Digital Lab @fieg, partecipa al GTWN (Global Telecom Women's Network) con articoli sulla rivista e sui libri dell'associazione. Per Ars Electronica (uno dei premi più prestigiosi nel campo dell'arte digitale) ha scritto nel catalogo "POSTCITY". Già docente universitaria alla Sapienza e alla LUISS.