Dal 21 al 23 ottobre si svolgerà a Roma Belvedere_International Visual Magazine + Art Book Fefèstival.

Un festival biennale organizzato da FEFÈ Project, con il sostegno e la collaborazione dell’Istituto Europeo di Design di Roma, in cui si parla di visual magazine e del potere dell’immagine come strumento di comunicazione. Protagonisti i prodotti editoriali al top del linguaggio visivo della contemporaneità che spaziano dalla grafica alla fotografia, dalla urban art alla pubblicità.

Il direttore artistico del Festival è Luigi Vernieri, ideatore di FEFÈ Visual Magazine e direttore di IED Arti Visive Roma.

BELVEDERE ancora una volta offre una panoramica esaustiva, un viaggio visivo e tattile nella proliferazione  mondiale di visual magazine ed altri prodotti editoriali di tendenza. Si tratta di un fenomeno di nicchia o di segmento che colpisce perché è clamorosamente, in controtendenza rispetto all’annunciata fine della carta stampata. Il festival nasce e si sviluppa sull’onda di questa emersione, ricercando, selezionando e portando all’attenzione di un’ampia platea, gli esempi più significativi e originali di questo tipo di editoria.

 

L’evento prende il via giovedì 21 con un’anteprima su invito all’HARD ROCK CAFÈ di Via Veneto. La serata prosegue presso lo STUDIO ORIZZONTE del noto fotografo Antonio Barrella, con il 4° clash dell’iniziativa ORIZZONTE VERTICALE. Ogni due mesi si rinnova la sfida tra alcuni dei più importanti esponenti della scena urban art nazionale ed internazionale. Per BELVEDERE, su due grandi pareti nel foyer dello Studio Orizzonte, si cimentano Buff Monster e Diavù, due artisti di culto tra il pop e la street art scelti e invitati da FEFÈ Visual Magazine in collaborazione con la International Gallery and shop MONDO POP.

Durante la serata inoltre ci sarà la presentazione del progetto World B, a sostegno delle donne che soffrono di alopecia, con shooting esclusivo di modelle calve a cura del fotografo Antonio Barrella. Il progetto fa parte della campagna di beneficenza Local Ambassador of Rock di cui HARD ROCK CAFÈ è promotore.

La mattina di venerdì 22 ottobre, dalle 10.30 alle 13.00 è dedicato all’approfondimento attraverso il  convegno “RE-DESIGN A MAGAZINE. Come si rinnova l’immagine delle riviste”. Il convegno ha l’obiettivo di dare vita a una riflessione sull’aspetto creativo e ideativo di un progetto editoriale, che coinvolge i direttori creativi delle più interessanti riviste italiane.

Esperti del settore sono chiamati a dare il proprio contributo. Tra gli altri Francesco Franchi giovane talento italiano del design editoriale e Art Director di IL, supplemento del Sole 24 Ore, Gianni Mascolo, Art Director di XL, mensile del Gruppo Editoriale L’Espresso, David Moretti, Art Director di Wired, mensile edito da Condenast, Jeremy Leslie e Mike Koedinger, ideatori di Colophon, festival internazionale dedicato all’editoria indipendente che si svolge in Lussemburgo.

Un dibattito dunque in cui si cercherà di rispondere a una serie di domande: “Da dove vengono le idee che rielaborano il linguaggio visivo dei nostri giornali? Che rapporto c’è tra l’editoria mainstream e l’esuberante creatività delle pubblicazioni indipendenti? Quali sono i “magazine del cuore” per chi professionalmente dà un’immagine alle informazioni? L’incontro è curato da Daniela Ubaldi, responsabile convegni del Festival Belvedere.

 

A seguire diversi appuntamenti dedicati.

Nelle aule dello IED gli studenti saranno coinvolti in una serie di workshop curati dalle redazioni della spagnola BELIO e della tedesca VORN. L’obiettivo dei workshop è didattico e di confronto e darà l’opportunità agli studenti di capire come funziona l’ideazione e lo sviluppo di un visual magazine e di realizzare concretamente uno “special issue”.

È previsto anche un momento di approfondimento dedicato ad una realtà molto particolare in continua crescita nel panorama romano, quella dell’arte pop rappresentata attraverso giocattoli, sculture, t-shirt, poster e disegni, opere d’arte ma anche feticci da collezione, oggetti d’arredo e originalissimi regali di Natale.

Molte sono le gallerie coinvolte in questa nuova corrente. Se ne parlerà a BELVEDERE nel dibattito “Art Toys Story” organizzato da David Vecchiato della galleria MONDO POP. Con lui si indagherà una delle più affascinanti forme di cross over tra arte, nuovo collezionismo e linguaggi metropolitani, con un ospite d’eccezione, l’artista statunitense Buff Monster.

Nella stessa giornata l’Acquario Romano, la Casa dell’Architettura di Roma, si animerà con le creatività di “Creatives are Bad”, rassegna nata da un’idea dell’agenzia di comunicazione integrata MTN Company, che attraverso incontri, dibattiti e mostre indaga sulle reali cause che portano le aziende a rifiutare le proposte in

termini di advertising delle agenzie pubblicitarie e dei creativi. I lavori esposti, inviati dalle agenzie di comunicazione e gli studi di grafica di tutta Italia, sono le famose campagne pubblicitarie rifiutate o censurate che daranno modo di confrontarci sui reali livelli qualitativi della comunicazione in Italia.

Alle 17.30 MTN Company in collaborazione con AIAP Delegazione Lazio inaugureranno la mostra, giunta quest’anno alla sua IV edizione.

 

Nella giornata conclusiva di sabato, gli studenti e le redazioni dei magazine proseguiranno i workhop nelle aule dello IED. I risultati finali verranno presentati nel corso della giornata stessa.

Contemporaneamente ci sarà spazio per un altro approfondimento tenuto da Mike Koedinger, profondo conoscitore di magazine e apprezzato editore indipendente, che sabato 23 ottobre dalle 11 alle 13 – sempre nell’Aula Magna dello IED – terrà una lectio magistralis che prenderà spunto dalla sua ampia conoscenza del panorama internazionale. “UNFORGOTTABLE: 10 magazine fondamentali pubblicati negli ultimi 10 anni”. Mike Koedinger illustrerà le testate internazionali che con la loro creatività e con il loro linguaggio hanno rivoluzionato edicole e librerie, hanno indicato la strada ad addetti ai lavori e appassionati delle immagini e rappresentano le punte più alte del publishing su carta.

 

L’evento gode dei patrocini della Regione Lazio – Assessorato Cultura, Arte e Sport, della Provincia di Roma, del Comune di Roma – Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione, del I Municipio, Real Academia de España, AIAP e FIEG.

 

Tra i Content Partner che collaborano attivamente ai contenuti e alla divulgazione del festival, il mensile XL MAGAZINE del Gruppo Editoriale L’Espresso la galleria MONDO POP, CREATIVES ARE BAD!.

 

 

 

 

Numerose sono le teste che supportano l’evento come Media Partner.

 

Tra le testate nazionali BANG ART, BUSTA, DRAGO, FORUM EDITRICE UNIVERSITARIA UDINESE, GRAB,  INSIDE ART, KULT MAGAZINE, NEXT EXIT, PICAME, PROGETTO GRAFICO.

 

Tra le internazionali, A5 MAGAZINE, ACIDO SURTIDO, ACTAR, AMMO, ATYPICA, BAKMAGAZINE, BELIO, BELLETRISTIK, BOÎTE, CASTLE, CREATIVE QUARTERLY, DQBOOKS, FAD, FROM HERE TO FAME, GESTALTEN, IDN, IDPURE, KOMMA, LEMON, MAGUILA, NOVUM, SLANTED, UNDERWARE, VICTION:ARY, VORN.

 

About FEFÈ Visual Magazine (FOUNDER) – fefeproject.com

È il primo visual magazine italiano. Rivista internazionale di arte e comunicazione contemporanee. Semestrale bilingue, italiano e inglese, è pubblicato dal 2007. Nel nome, l’acronimo di Free Entry Free Exit – libera circolazione di firme mondiali. Ogni numero della rivista è retto da un tema, una frase mutuata da un film. A partire dalla frase il magazine si sviluppa in tre parti. Nella prima il tema viene declinato dal FEFÉ Department con brevi news illustrate. Nella seconda 25 artisti internazionali, 1 bambino e 1 scrittore intervengono con un artwork originale. La terza parte è una pagina-galleria che riporta un portfolio di immagini di ogni protagonista del numero. L’originalità dell’opera, l’esclusività di riproduzione, la selezione degli invitati, fanno di FEFÉ un magazine trend setter nel campo delle immagini. Uno strumento per essere aggiornati sui fenomeni e i talenti più interessanti della comunicazione visiva. FEFÈ ha pubblicato fino ad ora più di 250 artisti internazionali. Tra loro: Aya Kato, Gary Baseman, Bo130, C215, Nicoletta Ceccoli, Desiderio, Lory Earley, Fupete, Mauricio Garrido, Massimo Giacon, Olaf Hajek, Hazem Harb, Icon Tada, Koralie, Ma Liang, Francesco Locastro, Microbo, Dan Page, Valeria Petrone, Julienna Polidoro, Scott Saw, Natalie Shau, Space Invaders, Sten&Lex, Gary Taxali, Mike Thompson, Tokidoki, Mariano Vargas, JeremyVille, WK Interact, Xoooox.

 

About IED (MAIN PARTNER) – ied.it

IED è l’unico Gruppo italiano di formazione in ambito creativo presente a livello internazionale.

Milano, Roma, Torino, Venezia, Cagliari, Firenze, Madrid, Barcellona, San Paolo ospitano le quattro scuole del progetto: IED Moda Lab, IED Design, IED Arti Visive e IED Comunicazione ed offrono corsi triennali post-diploma, corsi di formazione avanzata e Master. Alle quattro scuole del network si affiancano anche la Fondazione Francesco Morelli e IED Centro Ricerche, che dal 1978 fornisce consulenza alle imprese. Con circa 10.000 studenti provenienti da più di 90 nazioni, oltre 90.000 diplomati nel corso degli anni e un corpo docente di 1.800 insegnanti, IED si posiziona come modello di formazione internazionale dove la creatività si coniuga con la cultura del progetto grazie alla qualità dei docenti e al forte legame con le imprese da sempre al centro del metodo formativo IED. La puntualità della proposta didattica, attenta alle evoluzioni delle nuove professioni, porta l’Istituto ad abbracciare proposte culturali innovative che possano coinvolgere direttamente i propri studenti seguendo le attuali tendenze e proponendosi come luogo di aggregazione e fucina di nuovi talenti.

 

BELVEDERE

VISUAL MAGAZINE + ART BOOK FEFÈSTIVAL – 2nd Edition

Roma 21- 22 – 23 ottobre 2010

IED Roma, Via Alcamo 11 + altre sedi

 

FEFÈ Project

Via Casilina, 51 – 00182 Roma

t + 39 06 70703043

info@belvederefefestival.com

 

 

Ufficio Comunicazione IED Roma

via Alcamo, 11 – 00182 Roma

t + 39 06 7024025 – f + 39 06 7024041

www.ied.itwww.ied.tv

 

Carla Romana Antolini c.antolini@roma.ied.it 393 9929813

Francesca Castenetto f.castenetto@roma.ied.it 347 2958853