La CCIAA di Napoli, in partnership con IFOA  e NAStartUp, ha avviato un programma per promuovere le nuove frontiere del lavoro autonomo nelle scuole superiori napoletane.

Una scuola di innovazione per divulgare lo spirito del fare imprese innovative per studenti delle scuole. Unlock The School è l’iniziativa adottata dalla Camera di Commercio di Napoli e la sua azienda speciale unica, S.I.Impresa, che ha visto la partecipazione dell’ente di formazione emiliano, IFOA, e della community di accelerazione di progetti innovativi, NAStartUp

«La Camera di Commercio di Napoli attraverso la sua Azienda Speciale Unica S.I.Impresa annualmente svolge attività di orientamento al lavoro connettendo scuole e imprese. Testimonianze di casi di successo partiti da giovani affermatosi sul territorio, piccole imprese che nel quotidiano nascono, si consolidano e si tramandano per generazioni, l’affascinante mondo dell’Artigianato fatto da 164 professioni che spaziano dall’artistico-tradizionale ai servizi più innovativi e tecnologici, sono la chiave di volta del successo di questi incontri». Fabrizio Luongo, Vice presidente vicario della Camera di Commercio di Napoli e presidente di S.I. Impresa

9 Talenti digitali si confrontano con 300 studenti

Gli incontri, che vedono la partecipazione di circa 300 studenti di sette scuole, sono stati moderati dal giornalista e imprenditore, Giancarlo Donadio, il quale ha introdotto le testimonianze di imprenditori, professionisti e startupper dell’Officina delle Startup, la rete di aziende che supporta  progetti innovativi di NAStartUp

«Da sempre ci impegniamo con le scuole e le università (locali e nazionali) a promuovere le opportunità di lavoro dell’economia digitale. È stato bello che l’IFOA abbia adottato il nostro format UnLock The School, nato due anni fa con il primo lockdown e la DAD. Far incontrare la scuola e l’innovazione, mostrare alle studentesse e agli studenti nuovi scenari, aprire le loro menti alle opportunità del digitale, dei nuovi media e delle startup, sono attività necessarie per fare un upgrade alla nostra economia. Serve mostrare che è possibile fare della propria passione un lavoro, con le testimonianze di chi ci è riuscito», spiega Antonio Prigiobbo, founder di NAStartUp.

Tra gli ospiti che hanno raccontato le loro esperienze, Antonio Tresca, ex manager Google e oggi startupper con il progetto Digital Dojo sull’edtech, Brigida Ardolino e Luigi Nardullo, esperti di finance che hanno mostrato quali sono le conoscenze finanziarie che deve avere chi vuole avviare un progetto, Guglielmo Bottone imprenditore nel marketing e startupper con Serum Lab, azienda che produce cosmetici innovativi, Carlo Iulio, founder di StickyFactory, azienda incentrata su grafica 3D, video e design. E Felice Balsamo, esperto informatico nella costruzione e lancio di siti e nell’online advertising.

In tutti gli incontri, ha dialogato con gli studenti, Antonio Prigiobbo, driver di NAStartUp che ha sottolineato le opportunità e le iniziative della community e perché è importante il contributo di tutti di cui.

«L’iniziativa ci ha dato modo di mostrare le competenze e le risorse del network che abbiamo costruito. Tutti gli ospiti sono acceleratori della community. Spesso dall’esterno, ci chiedono come facciamo a fare tante cose da otto anni. Il segreto è creare una filiera del valore. Noi siamo un modello dal basso fatto da professionisti e imprese e invitiamo i talenti a non scappare altrove», sottolinea Prigiobbo.

Spronare i giovani a sognare

UnlockTheSchool ambisce a raggiungere due obiettivi: ispirare i giovani, ma anche metterli di fronte alla realtà, mostrando le tante sfide che un imprenditore deve affrontare:

«La CCIAA di Napoli sprona i giovani a sognare, ad ambire a realizzare i progetti più ambiziosi, volgendo però soprattutto lo sguardo alla realizzazione di un lavoro autonomo e non vedersi in futuro solo come potenziale dipendente. L’autonomia deve essere incoraggiata, forti del dinamismo e dell’inventore napoletana che nei giovani trova una marcia in più», conclude Luongo.

NAStartUp:  Acceleratore dell’Ecosistema delle startup, delle startup e degli investor senza scopo di lucro, da 3 anni detieni il premio come miglior Programma Esperienza Challenge in Europa per le startup da UBI Global. Sviluppa un appuntamento periodico (mensile e gratuito) con una community di oltre 8.000 talenti che accelera tutti dal basso, punta a far nascere, crescere e accelerare le innovazioni, le startup e i talenti Made In da Napoli e Ora OnLine. Progetto ideato e sviluppato dal founder e director Antonio Prigiobbo, Innovation Designer/Autore. Info: https://nastartup.it/

S.I.Impresa: Struttura tecnica operativa di supporto alle azioni della Camera, svolge attività di interesse pubblico finalizzate al sostegno e allo sviluppo del sistema economico locale. Non ha finalità di lucro e persegue i propri scopi istituzionali a favore di tutti i settori economici facenti capo alla Camera di Commercio, mediante attività di promozione, sviluppo e formazione, nonché di supporto alle attività e ai servizi camerali ordinari e straordinari. Info: https://www.siimpresana.it/

IFOA: Ente di Formazione, nato dalla volontà delle Camere di Commercio, e Agenzia per il lavoro,offre percorsi di crescita, formazione, professionalizzazione e programmi di inserimento nel mondo del lavoro. Info: https://www.ifoa.it/

Articolo precedenteThe School for Good Mothers
Articolo successivo#Ragazze #Scienza #Matematica #Statistica è sempre Gap