di MARIA PIA ROSSIGNAUD –

Ads inizia un nuovo corso con i dati pubblicati  giovedì 7 giugno, relativi alla diffusione del mese di Aprile.  Upa (Utenti pubblicità Associati)  ha  chiesto ed ottenuto di trasformare l’associazione in Srl e questo ha significato alcune novità, punto di partenza per una rivoluzione che coinvolge gli editori e la  diffusione dei dati relativi alle vendite del comparto.
La prima  novità è che i dati sono rilasciati dopo 30 giorni dalla fine di ogni mese. Il neo eletto Presidente  Fabrizio Carotti, d.g Fieg, dà, dunque,  il via ad un nuova era: “Siamo nell’era della trasparenza ed anche Ads inizia un nuovo percorso di convergenza di interessi – spiega a Media Duemila – Abbiamo ricomposto le tre anime dell’associazione, pubblicità, editori ed investitori. Insieme riusciremo certamente a trovare soluzioni che saranno utili alla crescita di tutti”.
Per Giovanna Maggioni direttore Upa: ” In questo modo si seguono  le esigenze di un mercato che impone tempestività e trasparenza. La cadenza mensile nella diffusione dei dati  è un buon inizio. Inoltre i dati danno un quadro più preciso perché  i numeri relativi alla diffusione  delle  copie in formato standard sono separati da quelle  in versione pocket. Altro nuovo ed importante elemento di trasparenza”.
Per il futuro si auspica che le tecnologie come codici a barre possano essere impiegati per tracciare anche i giornali, metodo che certamente renderebbe la diffusione dei dati sulle vendite ancor più tempestiva e trasparente.
La prossima battaglia per Upa riguarderà la Free Press e i giornali on line, Media Duemila seguirà  gli sviluppi di un settore che deve reinventarsi e dotarsi di strumenti tecnologicamente avanzati in ogni parte della catena del valore.

Maria Pia Rossignaud

media2000@tin.it