logo


AGCOM e Osservatorio TuttiMedia insieme per discutere di prospettive, problemi e criticità di estrema importanza non solo per il mondo dell’informazione, ma soprattutto determinanti per la crescita del Paese.

All’Università Roma Tre, ospiti del professor Elio Matassi, si è discusso di privacy, diritto d’autore, pubblicità senza mai perdere di vista il cittadino con il suo io digitale che ormai è il nucleo da cui ogni riflessione deve partire.

Questo incontro ha inaugurato la serie che l’OTM intende dedicare alle istituzioni. “Siamo un tavolo convergente – ha esordito il presidente Francesco Passerini – abbiamo a cuore l’interesse comune, non del singolo. L’anno prossimo compiremo 18 anni, un tempo dedicato costantemente all’analisi dei fenomeni che hanno e stanno rivoluzionando la vita dell’uomo”.

L’apostolo del “wi-fi free”, libero accesso soprattutto in aeree dedicate e per tutti coloro che ancora non hanno accesso alla banda larda. E’ Derrick de Kerckhove che si definisce così.  Consigliere scientifico dell’associazione, direttore editoriale di Media Duemila promuove la cultura della rete anche per sviluppare nuovi tipi di Business: “Laddove le edicole diventano obsolete perché i giornali si scaricano sull’iPad  – afferma – o si leggono su altri tipi di piattaforme dobbiamo trasformare in punti di vendita in punti di accesso alla Rete”.

Francesco Vatalaro, professore di Telecomunicazioni dell’Università di Tor Vergata, introduce il tema della Net Neutrality e di quanto determinante è questo concetto per il nostro futuro. Sul tema l’OTM promuoverà un incontro perché il mondo è cambiato, così come è cambiata la Rete dal tempo del suo esordio e dunque vale la pena di comprenderne ogni tassello al fine di evitare che si riproducano in questo contesto disparità e divide.

Giacomo Massone (Eurovision) parla di  privacy regolata da leggi extra territoriali con un evidente  cessione di sovranità  alla California stato leader per i regolamenti, ciò degenera in conflitti deflagranti nel vecchio continente. E promuove uno svantaggio competitivo per l’industria europea. Questo  è solo l’inizio di una discussione che l’Osservatorio alimenterà e promuoverà attraverso le pagine di Media Duemila.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •