Algoritmi di Servizio Pubblico

Sistemi di raccomandazione ed engagement per le nuove piattaforme multimediali pubbliche

a cura di Rai Ufficio Studi

In che modo i media di servizio pubblico possono valorizzare le caratteristiche della fruizione digitale per modernizzare il senso della propria missione offrendole possibilità inedite di attualizzazione? E come possono contrastare la capacità attrattiva e fidelizzante, specie per il pubblico giovane, delle piattaforme commerciali, recuperando e innovando la propria identità nel nuovo habitat digitale?

L’insieme di valori pubblici fondamentali e distintivi che caratterizzano i media di servizio pubblico comprende l’universalità, l’indipendenza, l’eccellenza, la diversità, la responsabilità, l’innovazione, la coesione sociale, non sempre compatibili con gli attuali cambiamenti di mercato. Appare quindi opportuno e necessario riflettere su approcci alternativi a quelli adottati dalle piattaforme digitali commerciali che possono essere applicati ai servizi online dei media pubblici e, più in generale, alle loro strategie industriali.

Per approfondire questo tema, Rai Ufficio Studi ha avviato una ricerca con l’obiettivo di indagare le sfide e le opportunità poste dal nuovo ecosistema digitale ai media di servizio pubblico.

Articolo precedenteComunicazioni elettroniche Urso MIMIT: “Rafforzare le imprese radiofoniche”
Articolo successivoMinori e media: diritti, rischi ed opportunità