Il mondo dell’informazione sta attraversando un tempo di tumultuose – e spesso violente – trasformazioni. Il giornalismo che abbiamo imparato non c’è più e non è più praticabile. Dunque: come informare? Occorrono nuove regole che i giornalisti devono determinare e proporre in un G 20 dell’informazione.

Proprio per affrontare queste tematiche sono stati chiamati i più autorevoli massmediologi internazionali a partecipare al Convegno

 Alla ricerca del giornalismo perduto”

per un G20 dell’informazione

organizzato dal Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, nell’ambito del  Festival Internazionale del Giornalismo.

 

Sono previste le relazioni del professor Philip Meyer, docente emerito dell’Università del North Carolina e del professor Derrick de Kerckhove, ordinario di Sociologia della Comunicazione nelle Università di Toronto e “Federico II” di Napoli.

 

Intervengono inoltre Ulf Karnell, project leader del PoIT, la più antica testata del mondo fondata in Svezia nel 1645 dalla regina Cristina, passata di recente dalla carta stampata alla esperienza on line e Lorenzo Del Boca, presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti.

 

Modera la sessione il prof. Ezio Sciarra, ordinario di Metodologia delle Scienze Sociali nell’Università “G. D’Annunzio” di Chieti-Pescara.

 

L’appuntamento è  il 23 aprile  p.v. alle ore 10,00 nella Sala d’Onore – Palazzo Donini

della Regione Umbria, Giunta Regionale

in Corso Vannucci, 96 – Perugia