Toyota e Amazon hanno annunciato di aver stipulato un accordo che permetterà all’assistente vocale Alexa di essere integrato in alcuni modelli di auto Toyota e Lexus e reso disponibile agli acquirenti già nel corso del 2018. Toyota così si va ad aggiungere ad una lista di altri produttori automobilistici con cui Amazon ha già stipulato accordi simili: FCA, Nissan, Hyundai, Daimler, BMW e Ford.

Grazie ad Alexa l’autista e i passeggeri potranno chiedere e riceve informazioni sul percorso da seguire, controllare alcuni sistemi ausiliari bordo fra cui l’audio-video di intrattenimento. Tutta l’operazione si inserisce nel percorso che Amazon ha intrapreso per portare il suo sistema interattivo fuori dal solo ambiente casa, mantenendo comunque attivo il collegamento con esso. Infatti tramite Alexa “in car” sarà possibile anche gestire componenti della casa digitale, come il riscaldamento e l’illuminazione.

L’accordo firmato con Toyota è particolarmente rilevante per Amazon, perché l’azienda giapponese finora aveva resistito a tutti i tentativi di approccio da parte degli altri big player Apple e Google. Evidentemente Amazon ha una carta in più da giocare.

L’annuncio è stato dato ufficialmente al CES 2018 da John Scumniotales  responsabile della divisione Automotive di Alexa.

Alexa

 

Articolo precedenteTV sempre più grande OLED e a scomparsa
Articolo successivo13 i paesi innovatori nel mondo – prima classifica al CES 2018
Independent Strategic Consultant Università degli Studi di Torino. Strategic Innovation Advisor, Master MAINS - Scuola Superiore Universitaria S.Anna di Pisa. Già in Tim fino al 2016.