Più velocità, meno tempo sprecato. La tecnologia ricerca proprio la velocità di esecuzione come ‘killer application’ per lo sviluppo della civiltà. Per esempio, fanno progresso: la velocità di connessione delle telecomunicazioni di quinta generazione, ma più semplicemente la velocità di stampa di una rotativa, o la velocità di un dattilografo, o la velocità di spostamento di un veicolo. La velocità ha i suoi record nel mondo digitale. Anche nel tradizionale mondo delle cose fisiche ci sono i record, dal momento che il teletrasporto ancora non è realtà.
082 – VELOCI COME UN BIT A 5G
Il bit (Binary digit = cifra rappresentata con successioni di 0 e 1, banalmente: ‘luce spenta’ e ‘luce accesa’) rappresenta l’unità di misura della quantità d’informazione. Se nella modalità di connessione 4G (quarta generazione) la massima velocità di trasmissione teorica era di 100 milioni di bit al secondo, nel 5G (quinta generazione) potrà arrivare teoricamente a 20 miliardi di bit/secondo. Tra teoria e realtà effettiva adesso c’è ancora un buon divario, ma se nel 5G la velocità reale mediamente oggi è solo 3-4 volte la velocità del 4G, le implementazioni fanno immaginare miglioramenti molto significativi.
Grossomodo: oggi due ore di video in 4G si scaricano in 6-7 minuti, in 5G in 100 secondi. La latenza (tempo tra la richiesta di dati e l’inizio dello scarico) nel 4G è 40-50 millisecondi, nel 5G 5-10 millesimi di secondo. Nella modalità 5G conta anche la capacità trasmissiva, ovvero il numero dei dispositivi collegati contemporaneamente, che dipende anche dalle antenne di lancio dei segnali e dal loro indirizzamento, dal tipo di frequenze e dalla larghezza della banda utilizzata.
083 – VELOCI ALLA TASTIERA
Carlo Parisi, milanese, è il dattilografo che tutti vorrebbero avere a portata di mano. Ha un record di 969 battute al minuto alla tastiera di un pc con zero penalità, ossia 9.695 caratteri scritti in dieci minuti di gara. Ascolta e trascrive in tempo reale e si aiuta ‘sparandosi nelle orecchie musica tecno per tenere il ritmo’, come dice lui stesso. Più comunemente alcuni ricercatori universitari, su un campione largo, hanno rilevato la capacità di digitare una media di 52 parole al minuto su tastiera fisica, mentre su smartphone c’è chi arriva a 85. Ovviamente i giovani tra 10 e 19 anni digitano mediamente 10 parole in più al minuto rispetto ai quarantenni.
084 – VELOCI NELLO SPAZIO
Il primato di velocità, senza pilota, spetta alla sonda spaziale Parker Solar Probe che ha raggiunto 343.000 km/ora. Con equipaggio umano il record è quello della capsula Charlie Brown, della missione Apollo 10: 39.897 km/ora. Sulla Terra l’automobile più veloce è stata il Thrust SuperSonic Car, col pilota Andy Green (1.227,98 km/ora). Per le ferrovie, il treno giapponese a levitazione magnetica raggiunge 603 Km/ora, e l’AGV francese convenzionale, tra Strasburgo e Parigi ha fatto 574,8 km/ora. La velocità di attraversamento in auto di una moderna metropoli è … (lasciamo perdere).
Articolo precedente#Oraomaipiù: è nata l’Alleanza delle Donne!
Articolo successivoL’Italia al primo posto per l’Energia dal Mare
Paolo Lutteri, di Milano, si occupa di comunicazione e marketing dal 1976. Studia e scrive articoli sull’innovazione culturale e tecnologica per la rivista Media Duemila. Ha pubblicato in proprio Quadernetti, Quaderni di poesie, Science Cuttings e diari di viaggio. Laureato in Scienze Politiche all’Università di Milano e Diplomato all’Istituto Universitario di Lingue di Pechino (Beijing Yuyan Xueyuan). Giornalista pubblicista, iscritto all’Ordine dei Giornalisti dal 1982. Ha lavorato con la Società Pubblicità Editoriale Spa (SPE), in particolare per le iniziative speciali del quotidiano Il Giorno, poi per l’organizzazione e la sponsorizzazione di eventi sportivi e culturali con Sport Comunicazione Srl e con Alfa Romeo; con il Gruppo Rai è stato Direttore Mezzi e Responsabile della Sede di Roma di Publicitas Spa, Responsabile del marketing e analisi strategica della direzione pianificazione e rapporti esterni per lo sport di Rai, Responsabile dei settori sport, estero, new media, marketing internazionale e del Centro Studi Media di Sipra Spa e Rai Pubblicità Spa. Ha fatto parte della Direzione e dei Comitati di lavoro presso l’Istituto di studi economico-sociali per l’Asia orientale (Università Bocconi di Milano), International Advertising Association, Euro Broadcasting Union, Federazione Internazionale Cinema Sportivo. E’ stato vicepresidente dell’Associazione Europea delle Concessionarie di pubblicità televisiva e radiofonica (EGTA). All’Università degli Studi di Milano è stato Ricercatore presso l’Istituto di Storia dei Paesi Afro-Asiatici. Ha tenuto corsi di formazione presso l’Università di Roma La Sapienza (Master Tv digitale), l’Università di Roma Tor Vergata (Master Economia e gestione dello sport), l’Università degli Studi Milano (Master Management e gestione dello Sport), l’Università degli Studi di Milano Bicocca (Docente Master Sport Management Marketing & Sociology). Attualmente fa parte del Comitato di Direzione della rivista Media Duemila, è socio onorario dell’Osservatorio TuttiMedia, membro d’onore dell’EGTA, membro del Consiglio direttivo dell’Associazione Eurovisioni, socio della Fondazione Salvetti, coordinatore Forum Giovani Scienziati presso la Federazione Associazioni Scientifiche e Tecniche (FAST). e-mail: paolo.lutteri@libero.it