Il Consiglio generale della Federazione Italiana Editori Giornali (FIEG), riunito oggi a Roma sotto la presidenza di Andrea Riffeser Monti, ringrazia il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, per le parole rivolte alla stampa e all’informazione: “All’importante riconoscimento del ruolo della stampa come termometro della democrazia e dell’informazione libera e indipendente quale nodo nevralgico di tenuta del Paese e delle sue istituzioni si spera seguano iniziative concrete.”

Il Consiglio generale auspica il rapido avvio con il Governo di un confronto costruttivo per affrontare e risolvere i problemi del settore.

La crisi economica e occupazionale della stampa richiede infatti l’adozione di interventi incisivi su:

  1. costo del lavoro, favorendo il necessario ricambio generazionale;
  2. mercato pubblicitario, valorizzando il ruolo e la funzione dei giornali nella pubblicità;
  3. diritto d’autore, tutelando il prodotto editoriale professionale e recependo la Direttiva comunitaria sul copyright;
  4. distribuzione, sostenendo i punti vendita per garantire l’accesso all’informazione stampata sempre e ovunque.