Clicca qui per condividere questo copertura! Quando invece dovrebbe essere scritto clicca qui per condividere la copertina.  Una volta provato a condividere su Facebook la copertina del giornale scelto ecco il messaggio per il social network: Gli strati principali della giornata in una e-mail al mattino!.

Mi riferisco a “Portale della stampa.com“, la e-mail  pubblicitaria, probabilmente, l’abbiamo ricevuta in molti.  Il sito, non solo, italiano  propone le prime pagine di quotidiani, settimanali e mensili divisi in sezioni a tema. Ottenere le copertine è un servizio gratuito, basta iscriversi alla newsletter.

Si definiscono il portale della stampa che aggiunge valore al panorama editoriale e aiuta i lettori. Propone abbonamenti, iscrizioni al RSS delle pubblicazioni e molte altre cose ancora…

Non sono riuscita ad arrivare alla pagina dell’abbonamento di nessuna  delle prime pagine consultate e dunque mi chiedo a chi serve!.

E’ evidente che le poche parole tradotte sono farina del sacco di  un algoritmo che danneggia la reputazione dei giornali italiani. Sarebbe giusto chiedere l’oscuramento del sito o quanto meno la corretta traduzione delle parole…

alt= "copertura"

alt= "copertura"

Articolo precedenteFestival del giornalismo di Urbino e Fano 13-16 ottobre
Articolo successivoGiacca Intelligente salva vita e Grand Prix Mobius
Giornalista curiosa, la divulgazione scientifica è nel suo DNA. Le tecnologie applicate al mondo dei media, e non solo, sono la sua passione. E' fra i 25 esperti di digitale scelti dalla Rappresentanza Italiana della Commissione Europea. L'innovazione sociale, di pensiero, di metodo e di business il suo campo di ricerca. Direttrice della prima rivista di cultura digitale Media Duemila (fondata nel 1983 da Giovanni Giovannini storico presidente FIEG) anticipa i cambiamenti per aiutare ad evitare i fallimenti, sempre in agguato laddove regna l'ignoranza. Vice Presidente dell’Osservatorio TuttiMedia, associazione culturale creata nel 1996, unica in Europa perché aziende anche in concorrenza siedono allo stesso tavolo per costruire il futuro con equilibrio e senza prevaricazioni. La sua ultima pubblicazione: Oltre Orwell il gemello digitale anima la discussione culturale sul doppio digitale che dalla macchina passa all'uomo. Già responsabile corsi di formazione del Digital Lab @fieg, partecipa al GTWN (Global Telecom Women's Network) con articoli sulla rivista e sui libri dell'associazione. Per Ars Electronica (uno dei premi più prestigiosi nel campo dell'arte digitale) ha scritto nel catalogo "POSTCITY". Già docente universitaria alla Sapienza e alla LUISS.