L’evoluzione dei quotidiani è legata a un’interazione dinamica tra processi culturali, sociali, economici e politici e innovazioni tecnologiche. Tra queste, il tablet è solo l’esempio più recente, ma ad alta visibilità. Che ruolo hanno avuto questi aspetti nella storia del giornalismo? Dalle gazzette ai quotidiani on line e su iPad, come sono cambiati linguaggi, formati, rapporto con i lettori, modalità di consumo e strategie di marketing? Nell’obiettivo di rispondere a questi interrogativi, il volume presenta il primo studio, in prospettiva sociale e comunicativa, sul tablet e su potenzialità e limiti dei nuovi device nel mercato editoriale e dell’informazione. L’iPad non salverà i giornali, né li condannerà alla scomparsa. È però una sfida e un’occasione per innovare contenuti, esperienze di consumo, relazione con i pubblici e modelli di business. Per il momento sono rintracciabili alcuni aspetti di continuità con il cartaceo, ma non mancano segnali incoraggianti di sperimentazione. La scommessa del cambiamento non si gioca però solo sul tablet, bensì anche sulla carta stampata, su Internet e sui rapporti tra i diversi media. Ma, soprattutto, sui valori irrinunciabili del giornalismo professionale.
La collana, diretta da Mario Morcellini e Michele Rak, offre al lettore testi base per lo studio della comunicazione: sintesi dei modelli, dei mezzi e degli strumenti che caratterizzano il suo uso, le sue tendenze e le sue trasformazioni nel dibattito italiano e internazionale. I testi presentano temi generali e riflessioni sulle teorie, ricerche empiriche, studi, analisi dei singoli media, con particolare riferimento al sistema italiano degli ultimi vent’anni e al ruolo dei linguaggi di comunicazione e d’arte nel mutamento sociale e culturale. È una proposta di “cassetta degli attrezzi”, indispensabile per chiunque guardi alle professioni comunicative nell’ottica della formazione, dell’aggiornamento e della valorizzazione delle competenze.

Autore.

Elena Valentini  è ricercatrice in Sociologia dei processi culturali e comunicativi e docente di Sistemi tecnologici e informazione on line e Ideazione e progettazione di prodotti multimediali presso il Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale della Sapienza. Tra le sue pubblicazioni,Università nella rete-mondo  (Franco Angeli, 2008), e ha curato La didattica come strategia e innovazione. Il caso di Scienze della Comunicazione alla Sapienza (Nuova Cultura, 2007) e, insieme a Valentina Martino, Il sistema Università nella XIV Legislatura. Riforme e questioni aperte (Pensa MultiMedia, Lecce, 2007). È inoltre autrice di articoli e saggi su e-learning e tecnologie per la formazione di giovani e adulti, educazione mediale, informazione on line, innovazione didattica e politiche formative.