Quattro italiani per il “dangerously ethical” del TEDxTransmedia 2013: Federico Pistono, autore di “I robot ti ruberanno il lavoro ma va bene così”; Roberto Saracco, presidente dell’EIT ICTLABS e Direttore dell’European Institute of Innovation and Technology; Francesco Mosconi, fisico e co-fondatore di Axelera – associazione che si occupa di eventi e concorsi legati all’innovazione – e Alessandro Rignani Lolli, imprenditore e former campione del mondo di apnea che affronterà l’etica nello sport e la sfida del doping.

Saranno 16 in tutto gli interventi organizzati in 3 sessioni: Fear, la paura che proviamo nell’affrontare il futuro; Mindfulness, la consapevolezza che si raggiunge quando si supera l’ansia di un futuro sconosciuto e difficile perché troppo tecnologico; Hope, la speranza che si manifesta quando paura e consapevolezza, diventano un tutt’uno e come yin e yang garantiscono un’evoluzione continua.

Tra I relatori ricordiamo Dale Herigstad, uno dei fautori dell’esperienza digitale di Minority Report che mostrerà in anteprima come utilizzare la profondità creata dalle riprese 3D, integrando la realtà virtuale nelle immagini; Pat Younge, responsabile di tutte le produzioni della BBC, che dimostrerà come il ruolo del servizio pubblico può diventare essenziale nel comunicare nuovi valori; Robin Dunbar, famoso antropologo di Oxford e conosciuto per il <a href=”http://it.wikipedia.org/wiki/Numero_di_Dunbar” target=”_blank”>Dunbar number</a>; Keren Elazari, former hacker e oggi, responsabile della sicurezza informatica di molte compagnie e Andrea Saveri, ex direttrice di ricerca dell’Institute for the Future e attualmente consulente di Harvard e Yale per costruire il futuro dell’educazione.

Una giornata intensa per dibattere su etica e tecnologie emergenti; su valori e nuovi codici morali; un programma esclusivo con speaker internazionali per iniziare a costruire un futuro più felice, più fortunato, più giusto.