Startup e sicurezza nel cibo, antisofisticazione garantita dalla tecnologia sono fra i temi scelti da EIT Digital per l’incontro in programma all’EXPO il 27 settembre (10:30-13:30 Samsung/TIM Pavilion EXPO 2015). Il centro di ricerche europeo EIT Digital di Trento  ha promosso una serie di conferenze su: The Data Economy.
L’incontro di domenica è dedicato alla certificazione digitale per i prodotti che mangiamo, ma anche alla privacy, oggetto di quotidiane discussioni fra i garantisti ed i liberisti. Le App che saranno presentate hanno il comune denominatore della sicurezza. Cybersecurity, altro tema sensibile perché dedicato all’approvvigionamento idrico nei sistemi di produzione alimentare.

Agenda
10.00 – 10.30 Registration and welcome coffee
10.30 – 11.15 Introduction
Walk in Clip
EIT Digital and the Data Economy – Short interviews of EXPO visitors
The day theme

11.15 – 12.15 Innovation activities and results – PechaKucha presentations
Digital certification of food products (Cryptobrand);
Cybersecurity in water supply and food production systems (SecurityMatters);
Privacy-aware mobile health (Chino);
Ideal privacy via homomorphic encryption (CEA LIST);
Digital identity management (Poste Italiane);
Mobile privacy and security (F-Secure);
Mobile anti-malware protection (Reply);
Behavioural biometric authentication (Uni Trento);
High-security smartphone (TU Berlin);
12.15 – 13.00 Discussion
Panel driven by audience, to be led by Stefano Quintarelli
13.00 – 14.00 Networking Lunch
Per registrarsi accedere al seguente link
L’obiettivo della manifestazione è quello di diffondere le attività svolte in materia di Privacy, Sicurezza & Trust dall’EIT digitale.  L’economia dei dati è di  importanza strategica nell’era della digitalizzazione.

Il backstage di EXPO Milano 2015 (Samsung / TIM Padiglione) è i lluogo dell’incontro.
A tutti i registrati viene offerto un biglietto omaggio d’ingresso all’EXPO.
Al termine della manifestazione, ci sarà l’occasione per  socializzare con il networking lunch.

Articolo precedenteDa donna a donna: vite digitali tra sfide – soluzioni – opportunità
Articolo successivoEIT Digital: the Data Economy in Privacy – Security & Trust 27 settembre EXPO Milano
Giornalista curiosa, la divulgazione scientifica è nel suo DNA. Le tecnologie applicate al mondo dei media, e non solo, sono la sua passione. E' fra i 25 esperti di digitale scelti dalla Rappresentanza Italiana della Commissione Europea. L'innovazione sociale, di pensiero, di metodo e di business il suo campo di ricerca. Direttrice della prima rivista di cultura digitale Media Duemila (fondata nel 1983 da Giovanni Giovannini storico presidente FIEG) anticipa i cambiamenti per aiutare ad evitare i fallimenti, sempre in agguato laddove regna l'ignoranza. Vice Presidente dell’Osservatorio TuttiMedia, associazione culturale creata nel 1996, unica in Europa perché aziende anche in concorrenza siedono allo stesso tavolo per costruire il futuro con equilibrio e senza prevaricazioni. La sua ultima pubblicazione: Oltre Orwell il gemello digitale anima la discussione culturale sul doppio digitale che dalla macchina passa all'uomo. Già responsabile corsi di formazione del Digital Lab @fieg, partecipa al GTWN (Global Telecom Women's Network) con articoli sulla rivista e sui libri dell'associazione. Per Ars Electronica (uno dei premi più prestigiosi nel campo dell'arte digitale) ha scritto nel catalogo "POSTCITY". Già docente universitaria alla Sapienza e alla LUISS.