Karen NahumInnovazione e Scuola devono andare di pari passo perché il sapere non ha confini. Per questo motivo De Agostini Scuola lancia un nuovo sito, un canale e-commerce e la presenza sui Social. Ne parliamo con Karen Nahum, Digital Director di De Agostini Libri.

De Agostini Scuola lancia il nuovo sito, quali le novità apportate? E quali collaborazioni attivate?
“Il sito www.deascuola.it è stato completamente ridisegnato e rinnovato con un’interfaccia chiara e pulita per consentire una navigazione più rapida ed ergonomica che in pochi click porta ai contenuti desiderati. Arricchito nei contenuti e nella veste grafica, il sito è un invito a vivere l’esperienza didattica e scolastica in modo sempre più coinvolgente e al passo con l’innovazione. Infatti è stato pensato e realizzato in modalità cross-platform, come punto di riferimento per tutte le attività legate alla didattica: per attivare gli eBook e accedere a tutti i contenuti digitali e ai servizi on line, progettati e realizzati da De Agostini Scuola per garantire a docenti e studenti un’offerta digitale organica e integrata, che non richieda una scelta a priori sul formato ma favorisca un utilizzo ottimale delle risorse a seconda delle esigenze didattiche specifiche. E’ stata attivata anche la presenza sui social network Facebook e Twitter (@deascuola) per favorire il coinvolgimento e lo scambio con studenti e insegnanti. I punti di forza del nuovo sito internet sono: la Didattica per Competenze, affidata alla Direzione scientifica del Professor Mario Castoldi; l’area dedicata alla formazione dei docenti, con una proposta completa ed esaustiva di seminari organizzati da De Agostini Scuola, Ente formatore accreditato MIUR dal luglio 2013; i portali tematici disciplinari, per arricchire e innovare l’attività didattica da svolgere in classe; InClasse, la piattaforma di e-learning per personalizzare il percorso didattico e formativo. Abbiamo lavorato per rendere la proposta di contenuto sempre più accattivante e sono numerose le collaborazioni attivate: con il quotidiano La Stampa per la messa online del nuovo portale tematico E20, che porta in classe l’attualità e la cronaca, e con la Città della Scienza di Napoli e l’Ospedale Humanitas di Milano per ZonaScienze, il portale dedicato allo studio e all’informazione scientifica. Altre collaborazioni seguiranno nei prossimi mesi”.
Che cambiamenti avete riscontrato con l’evoluzione delle scuole sempre più digitalizzate?
“Il percorso per la digitalizzazione completa delle scuole è ancora lungo, stiamo riscontrando una maggior consapevolezza nelle opportunità offerte dalle nuove tecnologie e dell’utilizzo del digitale a scopo didattico”.
Come rispondere al meglio alla sfida digitale che interessa l’editoria scolastica?
“Bisogna ascoltare i bisogni e progettare le esperienze didattiche intorno alle nuove esigenze e considerare il digitale non uno scopo di per sé, ma abilitante a una didattica più efficace e coinvolgente”.

Sara Aquilani