In collaborazione:

INDIRE, INAPP, Progetto 4CH, Progetto PCE, PA Social, Culture Italiae, Stati Generali delle Donne, Osservatorio Interuniversitario di Genere, Parità e Pari Opportunità (GIO), Associazioni DiCultHer Faro Molise, Faro Sicilia, Faro Moda, Media Duemila, Osservatorio TuttiMediaLutinX.ComCORES.

Il 9 maggio si festeggia la festa dell’Europa, occasione per celebrare la pace e l’unità in Europa. La data ricorda l’anniversario della storica dichiarazione di Schuman, un discorso fatto a Parigi, nel 1950, in cui l’allora ministro degli Esteri francese Robert Schuman espose la sua idea di una nuova forma di cooperazione politica per l’Europa, che avrebbe reso impensabile una guerra tra le nazioni europee.

Annualmente le Istituzioni europee celebrano questa data del 9 maggio aprendo al grande pubblico le porte delle loro sedi di Bruxelles e Strasburgo. Gli uffici locali dell’UE in Europa e nel resto del mondo organizzano serie di attività ed eventi per un pubblico di tutte le età.

Anche per questa edizione 2024, l’Associazione #DiCultHer, insieme agli autorevoli suoi partner organizza in questa data una riflessione sulla nostra “casa Comune”, l’Europa, attraverso un doppio appuntamento.

l mattino, un importante incontro in collaborazione con l’INFN e il Progetto 4CH, per la realizzazione di un Centro di Competenze europeo sul Cultural Heritage.

Nel pomeriggio, la presentazione del “Cantiere Ragazze Digitali, per l’attuazione del gender mainstreaming (GMnelle Istituzioni scolastiche, i cui obiettivi plurimi rappresentano il modus operandi dell’Associazione stessa, ancorché un modo sostanziale  per massimizzare le attività di orientamento nelle sue diverse dimensioni (diffusione delle informazioni, formazione, facilitazione alle scelte e sostegno all’inserimento negli ambienti di studio e di lavoro), collocandosi in ottica di gender mainstreaming.

Indirizzi di saluto

Anna Ascani, Vicepresidente Camera dei deputati, Maria Domenica Castellone*, Vicepresidente Senato della Repubblica e coordinatore dell’Intergruppo parlamentare sui Diritti, Paola Frassinetti*, Sottosegretario di Stato al MiM Enrico GiovanniniDirettore Scientifico ASViS , Antonio Felice UricchioPresidente ANVUR, Isa Maggi Coordinatrice Stati Generali Donne, Angelo Argento, Presidente Culture Italiae,  Francesco Di Costanzo, (Presidente PA Social e Fondazione Italia Digitale), Santo Darko Grillo, Coordinatore per l’Italia dell’anno europeo delle competenze Pamela Giorgi, INDIRE, Rappresentante MiC, Rappresentante MUR.

*in attesa di conferma

PROGRAMMA

Apertura della giornata del 9 maggio con il video dell’Ode alla Gioia[1], realizzato da Europa InCanto, per narrare un ideale percorso di consapevolezza e rinascita delle nuove generazioni ed essere manifesto ed emblema di questo nostro tempo. Ogni lingua e ogni strofa rappresenta uno dei momenti che l’attuale situazione di emergenza post Pandemica e della guerra in atto ci ha fatto e ci sta facendo attraversare.


DALLE ORE 10:00 ALLE 13:00

Verso la realizzazione di un Centro di Competenze europeo sul Cultural Heritage: Il contributo di #DiCultHer.

IntroduconoCarmine Marinucci, Presidente #DiCultHer, Germano Paini, Presidente Comitato Scientifico #DiCultHer, Francesco Taccetti, INFN, Responsabile 4CH

Mirko Massi, INFN: “dal progetto 4CH alla formalizzazione del Centro di Competenza”

Rossella Roversi, UniBo: “I servizi offerti e i dipartimenti tematici”

Marco Medici: “I servizi di training offerti dal Centro: l’esempio dei seminari per la campagna TwinIt”

Valeria Spizzichino: “l’estensione del partenariato: verso la realizzazione del nodo italiano. Il contributo di ENEA”

Sara Abram: “Interazione e collaborazione fra il Centro di Competenza e un centro di restauro”

Ne discutono:

Germano Paini, Presidente Comitato Scientifico #DiCultHer

Guido Saracco, già Rettore Politecnico di Torino, Comitato Scientifico #DiCultHer

Fernando Giancotti, Comitato Scientifico #DiCultHer

Gianmaria Ajani, già Rettore UniTo, Comitato Scientifico #DiCultHer

Alessandro Civati, Ceo LutiniX. Sulla Certificazione degli apprendimenti formali e non formali

Dunia PepeINAPP. L’atlante del Lavoro e delle Qualificazioni

Lisa Castelli, INFN-4CH

Articolo precedenteAmazon Ads e IA Generativa: gli inserzionisti possono creare creatività pubblicitarie più elaborate e coinvolgenti
Articolo successivoMegatrends del marketing e della comunicazione digitale – la rivoluzione dell’intelligenza artificiale