Pagina 37 - modello definitivo 300

Versione HTML di base

EIT ICT Labs italy
37
N . 3 0 0 | G i u g n o / L u g l i o 2 0 1 4 |
EIF
Collegamento con le
action lines
Open innovation funnel
Innovation-research-
business
Supporto agli studenti
che vogliano diventare
imprenditori/creare
una startup/applicare
le conoscenze tecniche
nell’ambiente di business
Perché l’acceleratore
nostro è diverso da quelli
esistenti
Linking pin between
our “young” innovation
community and big
companies
Bring research products
to the market
A
iutare l’Innovazione soprattutto quella che si sviluppa con le startup.
È questo il lavoro che svolgo da oltre un anno presso il nodo italiano
dell’EIT ICT Labs con la qualifica di Business Developer. Sicuramente può
sembrare un termine un po’ abusato. Se guardo l’elenco dei miei collega-
menti su LinkedIn trovo una pletora di Business Developer, anche riferito a
persone con profili clamorosamente tecnici. D’altro canto a noi italiani piace
pensare, a prescindere dall’effettiva collocazione aziendale, che qualsiasi sia la
nostra attività, si contribuisca allo sviluppo del Business dell’azienda e quindi
siamo tutti un po’ Business Developer. Al contrario la qualifica di Business
Developer è particolarmente azzeccata per il ruolo che ricopro all’interno
dell’EIT ICT Labs.
In estrema sintesi un BD (Business Developer) cerca di far crescere il
mercato di un’azienda. Nel rispetto della missione dell’EIT la crescita deve
avvenire su scala Europea, proprio per avere una dimensione in grado di com-
petere con un mercato globalizzato: è evidente che una società, per quanto
forte ed innovativa, che rimanga entro i propri confini rischia prima o poi di
essere copiata e superata da una concorrente che propone le stesse soluzioni
su di una più ampia scala internazionale. Noi cerchiamo di trarre vantaggio
dal networking Europeo degli oltre 30 BD sparsi su 9 nazioni (7 nodi “core”
e 2 nodi “affiliate”) proprio per superare quelle difficoltà che nascono dal
frammentato mercato Europeo.
In pratica siamo dei veri e propri sviluppatori di nuove opportunità di
Business, “prestati” alle aziende che entrano nell’orbita dell’EIT ICT Labs
con l’obiettivo di facilitare e supportare la loro crescita internazionale.
Si potrebbe obiettare che il mercato unico esiste già grazie agli accordi
di Schengen. Questi sicuramente hanno aiutato e aiutano tuttora, ma vale
principalmente per le grandi aziende; la cosa non è così scontata quando
parliamo di PMI e startup. Facciamo un paragone con gli Stati Uniti. Una
Creare e crescere in Europa
Marco Senigalliesi
EIT ICT Labs Italy
Business Developer
TRENTO RISE
T
rento RISE
è il polo dell’innovazione ICT del Trentino, fondato dall’Università degli
Studi di Trento e dalla Fondazione Bruno Kessler. Esso svolge un ruolo di primo
piano nell’ecosistema dell’innovazione trentino, dialogando con i centri di ricerca, il
mondo dell’ateneo, le aziende, la pubblica amministrazione. Tra le iniziative di Trento
RISE figura TechPeaks – l’acceleratore di talenti, programma pubblico promosso in
collaborazione con Trentino Sviluppo. L’obiettivo di TechPeaks è offrire un’opportunità
a chi ha talento, attirando giovani da ogni parte del mondo, e facendo del Trentino
un hub europeo delle startup nel settore delle nuove Tecnologie dell’Informazione e
della Comunicazione (ICT).