Pagina 39 - modello definitivo 300

Versione HTML di base

EIT ICT Labs italy
39
N . 3 0 0 | G i u g n o / L u g l i o 2 0 1 4 |
di sviluppo pluriennali; a causa delle loro dimensioni talvolta hanno difficoltà ad inse-
guire le tecnologie “disruptive” che sempre più spesso hanno sviluppi velocissimi; sono
quindi molto interessate a conoscere le startup innovative e le tecnologie mature dei
centri di ricerca con l’obiettivo di fare delle partnership o delle acquisition e grazie ad
esse mantenere un elevato livello competitivo internazionale.
4.
Sostegno ai centri di ricerca: talvolta le ricerca, anche quella finanziata a livello europeo,
nazionale e regionale, produce risultati di altissimo valore, ma che rischiano di restare
chiusi in un cassetto. Il BD svolge un’attività di scouting delle cosiddette tecnologie
mature e le porta all’attenzione delle PMI e delle Large Enterprise affinché diventino
il carburante di queste aziende.
Come si vede alcuni azioni sono assolutamente sinergiche e portano vantaggi a tutti
gli attori coinvolti.
In effetti la nostra struttura internazionale (detta Business Development Acceleration
team o BDA team) è molto simile ad un “hub” che mette in contatto o relazione startup,
piccole e medie imprese, multinazionali, centri di ricerca ed università. E non solo perché
l’hub del BDA team si relaziona anche con:
C
oRehab
è nata nel 2011 da una domanda:
come rendere la riabilitazione più piacevole
ed efficace? La prima risposta è arrivata con
Riablo (nelle sue tre versioni Stelo, Ubiquo
ed Anteo). Con Riablo la riabilitazione si fa
giocando ad un videogioco e per vincere basta
eseguire i movimenti impostati dal fisioterapista, relazionandosi con un’interfaccia grafica attraverso specifici sensori
(pedana di pressione oppure sensori di movimento indossabili). Il fisioterapista controlla la sessione attraverso le Web
Applications, impostando i parametri di gioco e controllando i risultati anche da remoto e “in differita”. In questo modo il
paziente è sempre controllato anche quando è lontano dal centro di riabilitazione e il fisioterapista è libero di scegliere il
momento migliore per valutarne i progressi. Riablo offre inoltre un’ampia possibilità di esercizi da selezionare a seconda
delle necessità dei pazienti. E l’affidabilità del sistema è totale: Riablo è stato implementato da tecnici e medici esperti
appositamente per il settore della fisioterapia e il prodotto è certificato da studi, test e numerose pubblicazioni scientifiche.
CoRehab si rivolge principalmente a cliniche e centri di riabilitazione. Grazie al supporto del Business Development Accelerator
team di EIT ICT Labs, Corehab è stata messa in contatto con la società Finlandese Sensorfit.
In una prima fase si è cercato di aiutare le due società per focalizzare un modello di business
integrato per individuare ed accedere a nuovi mercati. Entrambe le aziende sono state invitate
a diversi incontri per discutere sul modello di business e l’approccio di collaborazione il cui
l’obiettivo era quello di trovare una possibile partnership tecnologica e una sinergia di mercato.
David Tacconi, CEO di CoRehab, e Marko Kailasuo, CEO di Sensorfit, hanno infine individuato
una modalità di collaborazione: svilupperanno una soluzione mobile di CoRehab in grado di
rilevare il livello di attività quotidiana utile nel processo di riabilitazione e Sensorfit diventerà
partner di vendita di CoRehab nei paesi scandinavi.
COREHAB
talvolta
la ricerca,
anche quella
finanziata a
livello europeo,
nazionale e
regionale,
produce
risultati di
altissimo
valore, ma
che rischiano
di restare
chiusi in un
cassetto.