L’appuntamento con la seconda edizione di Ecosistemi Digitali è fissato per il prossimo 1 dicembre alla Fortezza da Basso di Firenze. Istituzioni e imprese del settore turismo si incontreranno per fare il punto sullo sviluppo delle infrastrutture digitali per il turismo e per definire gli obiettivi per il 2018.

L’evento, promosso dal MiBACT, MiSE e Regioni italiane, e sviluppato insieme alla Regione Toscana, Toscana Promozione Turistica ed ENIT, sarà articolato in due sessioni: quella mattutina, ad invito, vedrà il coinvolgimento di 100 esperti suddivisi in 10 tavoli di lavoro; quella pomeridiana, aperta al pubblico, sarà l’occasione per presentare i risultati dei tavoli e illustrare i traguardi finora raggiunti dal Piano Strategico di Sviluppo del Turismo 2017-2022, con particolare riferimento alla digitalizzazione della promozione turistica della Destinazione Italia.

Tre i temi chiave sui quali si confronteranno gli esperti che parteciperanno alle tavole rotonde del mattino: Destinazione ed Accoglienza Diffusa, Dati e Riuso e Narrative e Autenticità. La discussione su ciascun nucleo tematico sarà coordinata da un relatore di caratura nazionale e da un co-speaker proveniente da un Paese estero. L’obiettivo è mettere a confronto le best practice del modello italiano con quelle di altre esperienze maturate in Europa.

La prof.ssa Enrica Lemmi, presidente dei Corsi di Laurea della Fondazione Campus, sarà relatrice del tema Destinazioni ed Accoglienza Diffusa. Il co-speaker austriaco Reinhard Lanner illustrerà la sua esperienza sia come CEO di Workers On The Field, società che si occupa dello sviluppo di format turistici, sia come ex responsabile Digital Media & Online Marketing presso la Salzburger Land Tourismusgesellschaft.

Relatore del secondo tema Dati e Riuso sarà invece il prof. Rodolfo Baggio, docente del Master in Economia e Turismo dell’Università Bocconi. Il profilo internazionale della discussione sarà assicurato anche dalla presenza dal co-speaker Euro Beinat, professore di Geoinformatica dell’Università di Salisburgo e autore di numerosi studi su temi quali analisi decisionale, scienza dei dati e tecnologie emergenti.

Il relatore del terzo tema, Narrative ed Autenticità, sarà Luigi Sacco, economista e professore ordinario di Economia della Cultura dell’Università IULM. Ad affiancare il professor Sacco sarà lo spagnolo Jaume Marin, direttore marketing del Patronat de Turiste Costa Brava Girona.

«A distanza di un anno – ha commentato il direttore di Toscana Promozione Turistica, Alberto Peruzzini – torna a Firenze Ecosistemi Digitali che, giunto alla seconda edizione, si configura come un grande laboratorio di idee per sviluppare nuove strategie, infrastrutture e strumenti per il turismo della destinazione Italia. L’obiettivo è quello di favorire la contaminazione delle idee tra i vari livelli che operano all’interno del settore turismo tra pubblica amministrazione e privati, così da facilitare la diffusione delle best practice che molto spesso non riescono a trovare canali di propagazione sul territorio. Ma l’appuntamento del prossimo 1° dicembre sarà anche l’occasione per fare il punto su quando è stato realizzato nei 365 giorni che ci separano dalla prima edizione di questo evento voluto da MiBACT, Mise e dalle Regioni Italiane e che la nostra Agenzia, assieme alla Regione Toscana, ha contribuito a realizzare».

Per maggiori informazioni:
Ecosistemi Digitali: www.toscanapromozione.it/ecosistemi/