Festival del giornalismo di Urbino e Fano, dal 13 al 16 ottobre

Sono i giorni della IV edizione del Festival del giornalismo culturale di Urbino e Fano, che, diretto da Lella Mazzoli e Giorgio Zanchini, si svolge tra il Palazzo Ducale di Urbino e il Teatro della Fortuna e la Mediateca Montanari di Fano.

Cediamo volentieri il nostro spazio questa settimana all’importante manifestazione, che così si presenta in un comunicato annuncio:

“Quest’anno, il focus attorno al quale ruoteranno lectio, dialoghi, incontri, spettacoli sarà il tema che sta dominando il dibattito pubblico sulla cultura italiana: il patrimonio culturale e la sua promozione e comunicazione. Tre giorni sul rapporto tra media e patrimonio culturale, sulla comunicazione dei musei, su come si determina e quali caratteristiche assume la percezione degli italiani sulla bellezza che li circonda.

Il punto di partenza è, come ogni anno, una ricerca dell’Osservatorio News-Italia, che risponde a una domanda davvero cruciale: “Come musei e gallerie si comunicano e si promuovono e quali strumenti utilizzano gli italiani per informarsi”.

Di qui si costruisce un percorso che permette al pubblico di incontrare esperti, scrittori e direttori di musei italiani e di confrontarsi su un tema decisivo per il Paese e per il futuro del nostro patrimonio culturale, l’identità forse più vera e profonda dell’Italia. Inoltre quest’anno Vincenzo Trione presenterà i dati della ricerca sui micro musei d’Italia, condotta con i suoi collaboratori alla IULM di Milano.

Un’importante mostra fa da cornice al Festival: è quella delle copertine de la Lettura del Corriere della Sera, organizzata in collaborazione con la Fondazione Corriere della Sera, che si svolgerà nella Sala del Castellare di Palazzo Ducale di Urbino dal 14 ottobre al 24 ottobre 2016. “Con questa, festeggeremo – anticipano i Curatori – i 140 anni del Corriere della Sera e i 510 anni dell’Università di Urbino Carlo Bo”.
Visualizza qui il programma del festival

alt= "Festival del giornalismo di Urbino"

Articolo precedente14 ottobre 4T – Tech Transfer Think Tank
Articolo successivoClicca qui per condividere la copertura
È attualmente consigliere per la comunicazione dell’Istituto Affari Internazionali; collabora con vari media (periodici, quotidiani, radio, tv) e con l’Unione europea; gestisce il sito GpNewsUsa2016.eu; tiene corsi in Università e scuole di giornalismo. Inizia l’attività giornalistica a “La Provincia Pavese” nel 1972. Dal 1976 al ’79 è alla “Gazzetta del Popolo” di Torino, per la quale nel 1979 apre l’ufficio di corrispondenza a Bruxelles. Nel 1980 passa all’Ufficio dell’Ansa di Bruxelles di cui diventa responsabile nel 1984. Segue per dieci anni la Cee e la Nato. Nel 1989 è a Roma: caporedattore Esteri, caporedattore centrale Esteri, vide-direttore. Nel 1992 è tra i fondatori dello European Press Club, di cui è tuttora segretario generale. Nel 1999 va a guidare l’ufficio Ansa di Parigi e nel 2000 diviene responsabile dell’ufficio di Washington e del Nord America. Dal dicembre 2006 al giugno 2009 dirige l’Ansa. Dopo è successivamente direttore de l'AgenceEurope, di EurActiv.it e vice-direttore de La Presse.