di FORTUNATO PINTO –

A Giulio Anselmi il comitato di presidenza Fieg affida il dopo Malinconico. All’assemblea dei soci la ratifica che sembra una formalità. Dunque a Giulio Anselmi un incarico ricoperto da personalità non solo del mondo dell’editoria italiana.  Il premier Mario Monti ha ricordato Boris Biancheri (ambasciatore italiano a Tokyo, Londra e Washington, segretario generale della Farnesina,  e poi presidente dell’Istituto per gli studi di politica internazionale, dell’Ansa e della Fieg) con un video messaggio in occasione  di una cerimonia torinese promossa dalla fondazione CRT e dall’ISPI: “Nella sua straordinaria carriera, l’ambasciatore Biancheri ha contribuito all’affermarsi dell’Italia nell’Europa e nel mondo e al raccordo tra il nostro Paese l’Europa e il mondo. Il contributo al raccordo tra l’Italia, l’Europa e il mondo è stato anche svolto nel retroterra essenziale, cioè l’opinione pubblica italiana. Nella sua lunga attività di editorialista e commentatore ha divulgato i fatti internazionali con un linguaggio semplice suscitava molto interesse nelle persone”.
Anselmi,  da giornalista di grande spessore e di grandi giornali, dal  2009  è Presidente Ansa, ricopre dunque un incarico che solo un altro giornalista ha ricoperto in passato, Giovanni Giovannini che ha guidato la  Federazione Italiana Editori Giornali per un ventennio.

Fortunato Pinto

media2000@tin.it