logo


Nei giorni scorsi – con un Best Practice Showcase all’interno del Forum della Comunicazione 2013 (Palazzo Mezzanotte, Piazza Affari, Milano) – Greater Fool Media ha presentato al mondo del marketing e dell’audiovisivo i primi digital studios italiani.

Ponte tra la nuova creatività del web e i media tradizionali, Greater Fool opera sul modello dei network “pure digital” americani, unendo insieme, per la prima volta in Italia, strutture tecniche e manageriali di livello top per la produzione e distribuzione dei contenuti video a un Multi-Channel Network in rapida, forte crescita che aggrega i migliori nuovi talenti esplosi online grazie ai social media e YouTube.

Secondo Andrea Materia, CEO di Greater Fool e creatore del capostipite nei format italiani di Social TV (Social King su RAI 2), «Al di là della congiuntura economica sfavorevole, il mercato dell’audiovisivo soffre una crisi d’identità epocale. Consumo on demand, social engagement e fruizione multischermo sono qui per restare, stravolgendo scelte e logiche degli advertiser. La nostra soluzione è di reinventare linguaggi e modelli di business proponendo partnership innovative tanto ai grandi player (broadcaster, netcaster, piattaforme VOD, content provider, editori) quanto agli artisti e ai producer protagonisti dell’ecosistema digitale. Il nostro network di creativi raccoglie già oltre 400.000 iscritti su YouTube, all’80% racchiusi nel target demografico chiave 15/34 anni, con un tasso di incremento mensile a due cifre. Del resto, per conquistare il pubblico di Internet bisogna parlare il vocabolario del pubblico di Internet. Le nostre properties nascono quindi sempre da Internet, ma vengono sviluppate e veicolate anche in TV e second screens, in primis tablet e smartphone. Il futuro è nel saper declinare idee e personaggi in formule nativamente cross-device».

Greater Fool può offrire ai suoi clienti oltre 5000 mq di facilities, nei Centri di produzione di Roma e Milano, per la realizzazione di qualsiasi genere di progetto audiovisivo verticale destinato al target dei consumatori digitali.

Tra i talent che hanno deciso di lavorare fianco a fianco con Greater Fool figurano web star di ogni genere affiancate a un crescente numero di TV celebrities, decise a lanciare la sfida alle vecchie regole del teleschermo. Tra le collaborazioni crossmediali e manageriali più interessanti, da sottolineare quella con i Nirkiop, astro nascente della comicità italiana, autori e produttori delle maggiori hit di visualizzazioni su YouTube degli ultimi 2 anni.

Il palmarès dei filmmaker Greater Fool – capeggiato da autori di webseries di culto per il pubblico dei teens e dei giovani adulti come i Licaoni (Il Corso di Cazzotti del Dr. Johnson), Andrea Baglio (L’Ispettore Bagliaghan), Riccardo Milanesi (Fable Girls), Piergiorgio Seidita (One Month), Simone Rosini (Nemesis: A Chatroulette Story), Enrico Turini (What About Dreams), Riccardo Riande (Flep) e il duo comico Fabrizio Lo Feudo e Alessio Giorgi (in arte Vita Da Geek) – annovera nell’ultimo biennio premi della critica e del pubblico in prestigiosi contesti internazionali come il Webseries Festival di Los Angeles, il Marseille Web Fest e lo YouTube Next Up Europe.

Giampaolo Rossi, dal 2004 al 2012 presidente di RAI Net (durante la sua gestione è nata Rai.tv ed è stata firmata l’alleanza tra RAI e Google Italia), oggi Chairman di Greater Fool, evidenzia come «costruire intrattenimento e infotainment significa in primo luogo rivolgersi al pubblico differenziando i codici espressivi a seconda della piattaforma. Per i creativi che vogliono esplodere e monetizzare la propria presenza sul web, abbinandole alle nostre competenze e alle risorse a cui abbiamo accesso, Greater Fool è uno strumento inedito e prezioso. Insieme forniamo a netcaster ed emittenti TV contenuti originali premium e format innovativi, realizzati e presentati da chi ha perfezionato per anni e anni le regole dell’interattività, facendo gavetta giorno dopo giorno. Proprio per rispondere alla sfida dell’interattività, grazie a un agreement con l’americana Doochoo, proprietaria della piattaforma Pick1, Greater Fool proporrà al mercato italiano le prime applicazioni autenticamente multipiattaforma e advertising-oriented di Social TV, in grado di generare una massiva interazione in tempo reale tra i programmi televisivi e le opinioni degli spettatori, indipendentemente dal mezzo e dalla tempistica di fruizione. Questo ci consentirà di mettere a disposizione dei marketer una profilazione di alta qualità del pubblico interattivo».

Nel team di visionari e veterani guidato da Materia e Rossi figurano anche Francesco Sciò, executive VP di Euroscena Spa con oltre 3000 ore di produzione televisiva all’attivo e Filippo Mori Ubaldini, amministratore delegato di Filmedia, editore di Wedding TV e Bike Channel ed ex-country manager di Discovery Italia.

L’obiettivo di far confluire sotto un’unica struttura know how televisivo e web ha consentito a Greater Fool di dare vita a una delle più complete e specializzate realtà in Italia per la realizzazione di strategie editoriali e di marketing transmediali. Una delle prime a fondare il suo core business sulla convinzione che gli spettatori dell’Era del Multi-Tasking non vogliono più solo guardare un video. Vogliono, soprattutto, partecipare a un’esperienza mediatica.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici!