La legge anti-pirateria francese, la cosiddetta Hadopi, ha fatto scuola in tutto il mondo. La legge prevede il taglio della connessione al Web dopo tre volte che si è scoperti a scaricare da Internet contenuti protetti da copyright. Ma come rileva il quotidiano Les Echos, il provvedimento per ora ha avuto l’effetto contrario a quello sperato. “Il numero di pirati – scrive il quotidiano citando uno studio dell’Università di Rennes – è cresciuto del 3% a dicembre, tre mesi dopo l’adozione della Hadopi”. La legge infatti sanziona il download, ma il peer-to-peer negli ultimi mesi è in calo (dal 17,1 al 14,6%) mentre sempre più utilizzati sono i sistemi di streaming in crescita dal 12,4% al 15,8%.

(fonte: il Fatto Quotidiano)