La trasformazione dello smartphone in un apparecchio acustico, il trasporto sanitario e il soccorso stradale sono solo alcuni dei progetti che saranno protagonisti a Smau Napoli, l’evento dedicato alle imprese digital e alle startup, che si terrà il 14 ed il 15 dicembre alla Mostra d’Oltremare. Particolare rilevanza sarà data alle soluzioni per semplificare la vita dei cittadini e rendere le città dei luoghi più vivibili e a misura d’uomo anche grazie ai tavoli tematici su aerospazio, trasporti di superficie e logistica, biotecnologie salute dell’uomo e agroalimentare, energia e ambiente, beni culturali turismo ed edilizia ecosostenibile, materiali avanzati e nanotecnologie, agenda digitale.

Tra le startup della Regione Campania, come accennato sopra, il progetto Hear Me Well, sviluppato dalla Apple Developer Academy, ovvero la partnership tra Apple e Università degli Studi di Napoli Federico II. Si tratta di un’app per il telefonino pensata per le persone che soffrono di ipoacusia. Grazie ad un paio di cuffie qualsiasi è possibile trasformare il proprio smartphone in un apparecchio acustico. Tramite un breve test audiometrico, l’applicazione amplifica e rimodula le diverse frequenze del suono captate dal microfono del telefono in modo da compensare le carenze uditive di una persona. Attualmente è disponibile su iOs, prossimamente su Android.

Un riferimento in Campania per il trasporto sanitario e per il soccorso stradale è invece il gruppo Bourelly che si avvale di moderni mezzi di trasporto sanitario, elevate risorse tecnico-strumentali e un organico di 60 unità altamente specializzate. Nell’ambito della Ris3-Reasearch and Innovation Strategy for Smart Specialization, per “misurare” l’impatto delle politiche di innovazione e ridisegnare, la Regione punta sui tavoli tematici per definire la nuova strategia per uno sviluppo sostenibile e inclusivo.

La strategia Ris3 fino ad oggi ha già messo a diposizione fondi per circa 200 milioni di euro, per bandi destinati alla lotta alle patologie oncologiche, bandi per le startup innovative e per i Distretti ad Alta Tecnologia. Ben 100 i milioni stanziati nella ricerca nel settore oncologico, un dato che fa della Regione Campania la Regione italiana che ha destinato la cifra più cospicua per la ricerca in questo settore. Attraverso un’azione di sistema, che ha coinvolto tutti gli attori del settore della Salute dell’uomo e delle Biotecnologie, è giunta ad una sintesi di azioni prioritarie da realizzare che prevedono:

Hear Me well