Parterre di alto lignaggio per la presentazione del libro di Vittorio Meloni “Il crepuscolo dei media” (ed. Laterza). All’incontro, tenutosi nella sede della Fieg, hanno partecipato il direttore de La Repubblica Mario Calabresi, il direttore del Tg La 7 Enrico Mentana, il presidente dell’autorità garante della concorrenza e del commercio Giovanni Pitruzzella e, naturalmente Vittorio Meloni, direttore delle relazioni esterne di Intesa San Paolo. A coordinare e moderare gli interventi Giuseppe Laterza.

Il libro muove dall’ipotesi di una trasformazione del mondo dell’informazione e della comunicazione che costringe l’industria editoriale a sperimentare nuovi modelli produttivi e distributivi. In tal proposito Mario Calabresi ha sviluppato il suo pensiero, ponendo come focus il ruolo predominante degli OTT come Google e Facebook nella distribuzione delle notizie e nella pubblicità, praticamente escludendo dalla torta dei dati profilati – il vero eldorado pubblicitario – le testate produttrici di contenuti. Anche Pitruzzella ha parlato del ruolo ambiguo dei grandi player tecnologici, mentre Enrico Mentana fa proprio il titolo del libro per parlare di un’informazione autoreferenziale che si sviluppa da e per la medesima fetta di pubblico.

Nelle conclusioni, Meloni ricorda tre criticità: la tutela del diritto d’autore, il corretto utilizzo dei dati degli utenti e il contrasto alla mancanza di trasparenza del mercato digitale. In chiusura l’intervento di Massimo Mucchetti, senatore Pd ed ex giornalista, che parla di una proposta di inserimento di una “vera” web tax nel documento di Stabilità allegato alla Finanziaria 2018.

Vittorio Meloni

Articolo precedentePubblicità: alleanza Le Monde e Le Figarò sul digitale
Articolo successivoMedia Duemila racconta l’industria 4.0
Giornalista professionista. Content manager. Musicista. Direttore responsabile del sito eTutorweb (www.etutorweb.it). Collabora con la pagina Cultura e Spettacoli del quotidiano ‘Il Messaggero’. Ha collaborato con ‘Corriere della Sera online’, con il quotidiano ‘La Città’ di Salerno e con alcuni siti d’informazione. Vincitore del Premio Nostalgia di Futuro 2015 - sezione articolo giornalistico. E’ laureato in Comunicazione politica alla Facoltà di Scienze della Comunicazione di Salerno.