DI MARIATERSA CALIENDO

Foursquare è un social network basato sulla geolocalizzazione. E’ disponibile tramite web e applicazioni per dispositivi mobili che utilizzano il GPS.
I check-in, servizi per dire dove ci si trova,  sono retribuiti con punti e talvolta con dei “badge”. Più punti accumulati permettono di diventare Mayor, nasce così una vera e propria sfida tra sindaci, assidui frequentatori di quel determinato luogo. Alcune aziende, inoltre, mettono a disposizione premi o sconti per i Mayor.

Secondo un recente sondaggio del Pew Research Center, i check-in effettuati grazie ai servizi “geosocial” come Foursquare, sono l’attività meno popolare tra gli utenti di smartphone. Il sondaggio è stato effettuato su 2.277 adulti che usano abitualmente smartphone e accedono ai social network. Mentre più della metà dei possessori usa abitualmente il proprio smartphone per  inviare foto ed email, solo il 12% dei possessori di smartphone dichiarano di utilizzare i servizi di check-in.
Gli aggiornamenti di geotagging sui social media come Twitter e Facebook sono anche abbastanza rari, infatti solo il 9% degli utenti Internet e il 14% degli utenti dei social media condividono la loro posizione pubblicamente.
Il 55% degli intervistati dice, invece, che usano servizi simili, per trovare informazioni su un luogo o un locale, eventuali raccomandazioni, o commenti negativi. Esistono applicazioni e siti come Tripadvisor e Trivago, per queste informazioni.

Nel novembre del 2010  il Pew Research Center  ha rilasciato i risultati dell’indagine svolta: dimostrando che il 4% degli adulti online usano servizi location-based e solo l’1% utilizza questi servizi in un dato giorno. Es: Foursquare, Gowalla, Facebook Places, Google Latitude.
L’utilità di questi social network è quella di tenerci, ancora una volta, aggiornati. Dobbiamo far sapere dove siamo e anche perchè siamo li, piuttosto che qui, magari lasciando delle Tips o dei commenti al check in.
La privacy? Dal momento in cui scegli di utilizzare questi servizi, tutti i tuoi amici possono sapere dove sei e con chi.

Mariateresa Caliendo

Università degli studi di Napoli Federico II