logo


E’ possibile risparmiare a Milano senza rinunciare a godersi al vita? La guida “Milano non è cara” di Ginevra Menani De Veszelka, autrice presso Mondadori, dice si, non una, ma 500 volte.
Finalmente una guida scritta, e testata, da una vera precaria, per accompagnare i milanesi, di origine e di adozione, alla scoperta di tutte le infinite possibilità che Milano offre ogni giorno per vivere risparmiando, senza nessuna rinuncia.
Organizzata in maniera semplice e immediata, la guida permette di conoscere, zona per zona, quartiere per quartiere, i luoghi più apprezzati e convenienti in cui fare la spesa giusta, mangiare bene e bere meglio, dormire, divertirsi e far divertire i più piccoli, allenarsi, fare shopping e dedicarsi alla cura del corpo. Ma anche gli orari e i giorni in cui visitare musei andare a teatro, godere delle meraviglie nascoste di questa sorprendente città in maniera conveniente o addirittura gratuitamente.
Milano non è cara è una guida per essere felicemente, al posto giusto senza svuotare il conto in banca.
All’interno della guida, i codici Qr che arricchiscono l’indirizzario, permettono di collegarsi, direttamente con uno smartphone, ai diversi siti web di riferimento.
Il salvagente, situato nella parte finale del volume, offre tanti indirizzi di prima utilità come numeri di avvocati, medici, centri di assistenza per anziani per far fronte a qualunque esigenza anche in un periodo di crisi, come quello che stiamo vivendo.
Ecco la dedica dell’autrice ai lettori:
Per quelli che aprono il portafoglio e ci trovano le ragnatele;
Per quelli che usano la bicicletta per spostarsi, così non inquinano e risparmiano pure sulla palestra;
Per quelli che preferiscono aggiungere un posto a tavola, piuttosto che attendere il conto con le palpitazioni;
Per quelli che al supermercato controllano sempre il prezzo al chilo sulle etichette;
Per quelli che aspettano di entrare a far parte della “generazione 1000 euro” e intanto si arrangiano con 500;
Per quelli che affrontano quotidianamente tutto questo, ma sempre con il sorriso;
Perché Milano, è vero, è una città difficile, ma ci si può vivere bene.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •