NAStartUp sbarca in Puglia per sostenere l’iniziativa di innovazione dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato. L’iniziativa che la community guidata da Antonio Prigiobbo supporta si chiama Hack The Fake (22-23 ottobre) un hackathon dedicato al contrasto del fenomeno della contraffazione e alla valorizzazione del Made in Italy, che si terrà nella sede foggiana del Poligrafico:

“Siamo qui alla conferenza stampa di presentazione per dare il nostro aiuto a un’iniziativa di valore che vede un ente puntare sull’avanguardia e sui giovani, creando un modello che speriamo sia di ispirazione anche per le altre istituzioni, per accogliere le startup e creare nuovi servizi per i cittadini”, ha spiegato Antonio Prigiobbo, driver di NAStartUp.

Un incontro tra coach, esperti tech e startup

L’evento vedrà la partecipazione di coach, esperti tech e startup che si misureranno nella realizzazione di idee innovative in campi come Mobile apps, Al, Computer Vision, DLT, loT, elementi tagganti di sicurezza, RFID, smart packaging.

Sono tre i settori, non a caso quelli più colpiti dalla contraffazione, nelle quali verrà lanciata la challenge: agroalimentare, farmaceutico e tutela della salute e Made in Italy.

“I partecipanti lavoreranno in autonomia ma con il supporto sia del team di Sviluppo e Innovazione del Poligrafico che di esperti tech e startup”,  ha dichiarato il Direttore Sviluppo e Innovazione IPZS Antonio Gentile.

Non solo hackathon ma anche eventi laterali, non mancherà infatti un Career Day, per incontrare i giovani talenti del territorio, aperto non solo a innovatori ma anche a ingegneri, esperti di qualità e di produzione. E gli Open Innovation Meeting, un’occasione per le startup che operano nel campo dell’anticontraffazione, della tracciabilità e dell’identità digitale di valutare la possibilità di avviare percorsi di Open Innovation con il Poligrafico.

“Abbiamo lavorato per creare un ecosistema. Questo evento non sarà l’unico ma è l’inizio di una serie di iniziative in cui coinvolgeremo partner per divulgare la cultura dell’innovazione e le potenzialità del territorio”, ha dichiarato Valentina Cianci, tra gli organizzatori dell’evento.

Tra i partner il Politecnico di Bari

NAstartUp non è l’unico partner dell’iniziativa che vede il coinvolgimento del Politecnico di Bari e Università di Foggia: “Questo hackathon mostra la vocazione all’open innovation dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato e punta a dare valore al nuovo Centro di Ricerche a Foggia che vogliamo diventi un punto di riferimento per tutto il Mezzogiorno”, ha spiegato Francesca Reich, amministratore delegato del Poligrafico.

Tra i presenti anche Francesco Cupertino, Rettore del Politecnico di Bari, che ha raccontato le tante iniziative realizzate dall’Università in partnership con l’Istituto Poligrafico, per “rendere più sicuri, tracciabili e sostenibili i processi che vanno dalla moneta, alla documentazione fino alle targhe degli autoveicoli”.

Mentre Antonio Stasi dell’Università di Foggia ha evidenziato come queste occasioni permettono di “creare opportunità per le nuove generazioni”.

Cos’è NAStartUp

NAStartUp è un Acceleratore dell’Ecosistema delle startup senza scopo di lucro. Da anni detiene il premio come miglior Challenge in Europa per l’innovazione secondo il consorzio UBI Global che raggruppa 800 tra incubatori e acceleratori nel mondo. Sviluppa un appuntamento periodico (mensile e gratuito) con un network e una community di oltre 8.000 talenti che accelera dal basso e punta a far nascere, crescere e accelerare innovazioni, startup e talenti in tutta Europa. Il progetto è ideato e sviluppato dal founder e director, Antonio Prigiobbo, Innovation Designer.

Il Meetup di Startup e Investor che Accelerano in Italia e in Europa (e non solo): lo StartUp Day e Play sono format di partecipazione, sviluppati in filiera, dalla community stessa, composta dai professionisti e dalle imprese che facilitano e accelerano la diffusione dell’economia delle startup e dell’innovazione. La partecipazione è completamente gratuita. Le attività sono autoprodotte senza fini di lucro. Lo StartUp Play è il format online che porta l’evento mensile on streaming e sviluppa nuove contaminazioni.

Officina delle Startup

Tutte le attività sono gratuite grazie agli sponsor e partner che sostengono il programma, l’accelerazione open e gratuita per tutti: IdeaSolutions Holding e Quadronica, Kineton, con i partner Bott.One, Sartoria DA Napoli, Santa Chiara Boutique Hotel, Biancamore, Lauro.it, The Spark, Essequadro Eyewear, Creazione d’Impresa e SUGC (Sindacato Unitario Giornalisti della Campania).