Programmare il mondo: Nostalgia di Futuro nona edizione. Il premio nato per ricordare Giovanni Giovannini (storico presidente della FIEG) ogni anno è l’occasione per riflettere sui trend del mondo dell’informazione e della comunicazione che affronta la sfida del digitale.  Il 2017  è un anno speciale perché l’evento si svolge a Milano il 28 settembre (15.30 – 18.30) al Palazzo dei Giureconsulti nell’ambito della prestigiosa manifestazione “Prix Italia“. LA Rai ha già concesso il patrocinio.

Il mondo dato, libro di Cosimo Accoto edito da EGEA  ci ha indotto a riflettere ancora sui Big Data con particolare attenzione ai sensori perché “Oggi è fondamentale affrontare il tema e capire cosa vuol dire mettere dei sensori nel mondo – spiega Accoto –  perchè sentono il mondo in maniera diversa da noi uomini”.

Nel  libro Il crespuscolo dei Media informazione, tecnologia e mercato, di Vittorio Meloni edito da Laterza si legge “…Il profeta  – lo dice  l’antica parola greca  – è colui che parla per primo.  Forse l’ha fatto troppo presto perciò è rimasto inascoltato…”. Giovanni Giovanni che nel 1983 coniò il concetto di Grande Mutazione per indicare la trasformazione che avrebbe stravolto il mondo dei media, è stato un profeta poco ascoltato. Oggi  l’evidenza delle sue intuizioni ne sono prova.

Al passo col futuro di Joi Ito e Jeff Howe è il terzo testo, non ultimo in ordine di importanza, che ha influito nelle scelte del tema sul quale invitiamo a riflettere tutti i nostri amici. Lettori, sostenitori il 28 settembre: Programmare il mondo. Una sfida che va affronata. Tutti insieme dobbiamo farlo e farlo bene, serve a questo avere Nostalgia di Futuro.

Nostalgia di Futuro IX edizione

 

Articolo precedenteENI in Angola: record in mezzo al mare
Articolo successivoEdiland meeting 2017
Giornalista curiosa, la divulgazione scientifica è nel suo DNA. Le tecnologie applicate al mondo dei media , e non solo, sono la sua passione. E' fra i 25 esperti di digitale scelti dalla Rappresentanza Italiana della Commissione Europea. L'innovazione sociale, di pensiero, di metodo e di business il suo campo di ricerca. Direttrice della prima rivista di cultura digitale Media Duemila (fondata nel 1983 da Giovanni Giovanni storico presidente FIEG) anticipa i cambiamenti per aiutare ad evitare i fallimenti, sempre in agguato laddove regna l'ignoranza. Vice Presidente dell’Osservatorio TuttiMedia, associazione culturale creata nel 1996, unica in Europa perché aziende anche in concorrenza siedono alle stesso tavolo per costruire il futuro con equilibrio e senza prevaricazioni. Responsabile corsi di formazione del Digital Lab @fieg, partecipa al GTWN (Global Telecom Women's Network) con articoli sulla rivista e sui libri dell'associazione. L'ultimo testo: Are you ready for your digital twin. Per Ars electronica (uno dei premi pi+ù prestigiosi nel campo dell'arte digitale ha scritto nel catalogo "POSTCITY".