La Campania è stata la seconda regione in Italia per numero di interventi chirurgici eseguiti per il trattamento dell’obesità. Inoltre, i ricoveri per chirurgia generale costituiscono il 15% della mobilità passiva e la sleeve gastrectomy (resezione gastrica verticale) il 10% di quella extra-regionale.

Al via domani (19 giugno 2024 a partire dalle ore 9.00) la VI edizione del congresso Epigenetica, nutrigenetica, nutrigenomica e intelligenza artificiale: un confronto tra scienza e medicina moderna, presieduto da Teresa Esposito, dirigente medico Asl Napoli 3 Sud, docente di dietistica presso l’università Federico II di Napoli facoltà di medicina. L’appuntamento scientifico vedrà la partecipazione di esperti nazionali ed internazionali.

Nel panorama della ricerca scientifica moderna, il connubio tra epigenetica, nutrigenetica, nutrigenomica e intelligenza artificiale convergono in modo unico, fornendo nuove prospettive sulla comprensione della salute umana e offrendo opportunità rivoluzionarie per la medicina moderna.

Contrastare l’obesità e ridurre al minimo le interferenze farmaco-alimento nelle cure oncologiche affinché queste possano avere il massimo rendimento riducendo il più possibile gli effetti collaterali, tra i principali obiettivi del confronto scientifico.

Il ruolo chiave del medico specialista in dietologia clinica e nutrizione umana, esperto in malattie del metabolismo, sarà al centro delle discussioni.

“Contrastare questi problemi, prevenire e prendersi cura dei pazienti, seguendoli scrupolosamente anche durante le cure oncologiche – sottolinea la professoressa Teresa Esposito -, è un dovere della comunità medica. Sono orgogliosa di poter contribuire con passione e dedizione a questo dovere”.

Articolo precedenteMostra fotografica “Invisibili” di Giulio D’Ercole
Articolo successivoFestival dello Spazio, dal 27 al 30 giugno a Busalla l’8ª edizione