Venerdì 16 maggio (ore16 – 19) a Sassocorvaro si terrà il seminario dal titolo “Il piano di comunicazione offline e il piano di comunicazione sul web”. Discuteremo di creatività, imprenditoria e turismo. Nel teatrino della Rocca Ubaldinesca (piazza Battelli), una riflessione sul mondo di oggi visto dal punto di vista della comunicazione e della pubblicità che inevitabilmente migrano verso il mobile, relativamente al budget che migra e/o cresce su determinate piattaforme, sui sistemi NFC che permettono ai mondi reale e virtuale di comunicare.
Sarà anche l’occasione per esporre alcuni esempi significativi dei nuovi modi di fare pubblicità, di come l’IoT (l’Internet delle cose) cambierà completamente lo scenario , così come le reti del futuro. L’incontro sarà dedicato anche alla promozione del territorio con una visione glocal, unire le caratteristiche e le eccellenze del nuovo attraverso le tecnologie e la comunicazione di base.
I seminari, rivolti alla piccola imprenditoria culturale, creativa e turistica del Montefeltro, hanno l’obiettivo di fornire una serie di strumenti conoscitivi e operativi per poter utilizzare strategicamente i social media, allo scopo di creare reti di connessione sul territorio ma anche in una dimensione nazionale e internazionale. Il mio è l’ultimo seminario a cura del Dipartimento di Scienze della Comunicazione e Discipline Umanistiche dell’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. (MPR)

Articolo precedenteIl progetto comunicazione alla sfida del mercato
Articolo successivoI nativi dating ed il Sex 3.0
Maria Pia Rossignaud Laureata in lingue e letterature straniere, specializzata in giornalismo e comunicazione di massa alla LUISS, è giornalista professionista dal 1992. Ha lavorato presso le redazioni de Il Mattino e il Roma. Ha insegnato Editoria Elettronica presso la Scuola superiore di giornalismo della LUISS, è stata titolare della cattedra di “Economia e Gestione delle Imprese Giornalistiche” e di “Giornalismo e divulgazione scientifica” nella facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università “La Sapienza” di Roma, è stata anche componente del Consiglio Direttivo dell’UGIS (Unione Giornalisti Italiani Scientifici) e membro del comitato editoriale del CNIPA (Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione). Vanta diverse pubblicazioni. È direttore della rivista di cultura digitale “Media Duemila” e vicepresidente dell’Osservatorio TuttiMedia. Derrick de Kerckhove è stato il direttore del Programma McLuhan in Cultura e Tecnologia ed autore di La pelle della Cultura e dell’Intelligenza Connessa (“The Skin of Culture and Connected Intelligence”) e Professore Universitario nel Dipartimento di lingua francese all’Università di Toronto. Attualmente è docente presso la Facoltà di Sociologia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II dove è titolare degli insegnamenti di “Metodi e analisi delle fonti in rete”, “Sociologia della cultura digitale” e di “Sociologia dell’arte digitale”. Direttore scientifico della rivista di cultura digitale Media Duemila.