È stato prorogato al 14 ottobre il termine di presentazione delle tesi di laurea per la partecipazione alPremio Giovanni Giovannini “Nostalgia di futuro“, giunto alla sua quinta edizione. Il tema di quest’anno è “Il Web 2013: diritti e abusi. Diritto all’informazione e diritto all’oblio”.

Ai due neolaureati autori – a giudizio della Giuria del Premio – delle migliori tesi di laurea su questo tema, discusse nei 12 mesi precedenti alla scadenza del bando (15 settembre 2012 – 15 settembre 2013), verranno assegnati due stage in aziende di primo piano del nostro paese.

Anche quest’anno il Premio “Nostalgia di Futuro” è organizzato il collaborazione con la FIEG e con l’Osservatorio TuttiMedia, associazione creata da Giovanni Giovannini nel 1996 e che oggi sostiene ogni attività culturale da lui iniziata. La cerimonia di consegna dei Premi è fissata per il 24 ottobre per valorizzare la nuova collaborazione con il McLuhan Program di Toronto, creato da Derrick de Kerckhove, direttore scientifico di Media Duemila, nel settembre 1983, stesso mese in cui è stato pubblicato il primo numero della rivista fondata da Giovanni Giovannini.

“Il Premio Giovannini – ha commentato Gianni di Giovanni, amministratore delegato dell’AGI – continua a creare ponti tra mondo accademico, della ricerca e mondo imprenditoriale. I giovani che grazie agli stages entrano nel mondo del lavoro sono esempio della concretezza del nostro percorso culturale”.

Qui è possibile consultare le informazioni e scaricare il bando.

media2000@tin.it

Articolo precedenteDiritto all’oblio, o oblio di tutti i diritti? Il 24 ottobre alla Fieg, Premio Nostalgia di Futuro
Articolo successivoThe factors that have changed the sector
Laureata in lingue e letterature straniere, specializzata in giornalismo e comunicazione di massa alla LUISS, è giornalista professionista dal 1992. Ha lavorato presso le redazioni de Il Mattino e il Roma. Ha insegnato Editoria Elettronica presso la Scuola superiore di giornalismo della LUISS, è stata titolare della cattedra di “Economia e Gestione delle Imprese Giornalistiche” e di “Giornalismo e divulgazione scientifica” nella facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università “La Sapienza” di Roma, è stata anche componente del Consiglio Direttivo dell’UGIS (Unione Giornalisti Italiani Scientifici) e membro del comitato editoriale del CNIPA (Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione). Vanta diverse pubblicazioni. È direttore della rivista di cultura digitale “Media Duemila” e vicepresidente dell’Osservatorio TuttiMedia. Membro del comitato direttivo degli Stati Generali dell'Innovazione. Da gennaio 2015 è Digital Champion del comune di Vico Equense.