cover Racconti on the road

cover Racconti on the roadL’ANAS S.p.A. in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco (CNI), e la scuola di scrittura creativa “Le Officine del Racconto” ha lanciato il certame letterario “Racconti on the road” attraverso il quale ha inteso promuovere fra il grande pubblico l’interesse per l’infrastruttura strada come luogo di sviluppo del traffico delle merci, delle persone e delle idee; la strada, che tanto ha contribuito, contribuisce e sicuramente contribuirà allo sviluppo economico e sociale mondiale. Questa iniziativa ha stimolato la creatività di diverse centinaia di autori nel raccontare la propria idea di strada, l’emozione del viaggio, la scoperta di se stessi e dell’altrove attraverso le strade che attraversano la nostra penisola, i confini reali e immaginari del paesaggio italiano contemporaneo. I ventisei migliori racconti, scelti da una giuria di esperti (composta da professionisti nel campo del giornalismo, della letteratura e dell’editoria), sono stati raccolti in un libro: “Racconti on the road. Storie di strada e di viaggio, certame letterario per scrittori esordienti” a cura di Francesco Izzo (edizioni Ensemble). Il quale costituisce un’antologia delle centinaia di storie raccolte attraverso la pagina Facebook dedicata al concorso.
La prefazione è a cura del presidente ANAS Pietro Ciucci che afferma:
“Nell’epoca della globalizzazione e dell’informatizzazione, molti possono pensare che la comunicazione tra le persone sia fondamentalmente un atto immateriale. In parte ciò è vero. La posta elettronica, i social network e l’e-book ne sono una dimostrazione. Questa profonda e radicale trasformazione tecnologica, che è diventata anche sociale, non ha tuttavia minimamente tolto alla strada, luogo di transito delle persone e delle merci, quel valore universale non solo di acceleratore di economie reali, ma anche di strumento attraverso il quale si aprono vie di conoscenza, di interscambio e di amicizia tra i popoli”.