Lampedusa la Ellis Island europea, simbolo di accoglienza – integrazione e sostegno. La proposta è di Roberto Sommella, giornalista e direttore relazioni esterne Antitrust che presenta il suo ultimo libro Euxit – Uscita di Sicurezza per l’Europa edito da Rubbettino alla FIEG.

Nel luogo simbolo degli editori italiani impegnati in battaglie epocali, Fabrizio Carotti, e Maurizio Costa rispettivamente direttore e presidente FIG avviano il dibattito sulla nostra Europa che ha 60 anni di vita nella sala piena anche di giovani impegnati a capire.

In fine tutti d’accordo sulla necessità di una Costituzione Europea ed anche della necessità di promuovere l’esercizio della memoria che può essere tramandata solo attraverso la lettura. In questo contesto il ruolo dei giornali è, ancora una volta, fondamentale perché aiutano a crescere e a capire il mondo.

Con il sostegno dei giornali la proposta di Sommella che vuole l’insegnamento dell’educazione civica europea nelle scuole potrebbe diventare realtà.

Antonio Tajani, in video conferenza si complimenta con l’autore per la semplicità con cui spiega concetti difficili del divenire e dell’essere dell’Europa: “Il nostro continente con il 7% della popolazione mondiale ed il 25% del PIL rappresenta il 55% del welfare del mondo – sottolinea il presidente del parlamento Europeo – ciò significa che il benessere economico e sociale che abbiamo raggiunto ci ha permesso di costruire la più solida rete di sicurezza sociale”. Elementi da non sottovalutare durante periodi di crisi come quello che stiamo vivendo.

Tra i presenti l’Ambasciatore di Romania George Bologan invita a riflettere sul progetto Erasmus: “L’ Erasmus senza moneta unica – sottolinea – non sarebbe possibile”.

Ed anche non sarebbe possibie per le nazioni europee affrontare singolarmente il mercato globale secondo Roberto Garofoli capo di Gabinetto del Ministro dell’Economia, soprattutto con i nuovi protezionismi.

Il libro di Sommella è un invito a leggere il manifesto di Ventotene del 1941 riportato alla fine della sua pubblicazione, la storia per non perdere la memoria ed anche a guardare all’oggi con un po’ di ironia: “I dazi sono un non senso nel mondo moderno – spiega – la Vespa posso comprarla su Amazon che la consegna direttamente nel giardino di casa. Pensiamo invece alle cose importanti qual è riscrivere il manifesto di Ventotene di Altiero Spinelli perché abbiamo bisogno di eleggere il presidente della commissione europea direttamente, abbiamo bisogno di un ministero del tesoro europeo”.

L’Europa si costruisce su diritti e doveri uguali per tutti come ha ben sottolineato Maurizio Costa.

Roberto Sommella

Articolo precedenteMcLuhan non abita più qui nuovi scenari della comunicazione
Articolo successivoDall’ambulante al negozio senza personale: Wheelys non si ferma
Giornalista curiosa, la divulgazione scientifica è nel suo DNA. Le tecnologie applicate al mondo dei media , e non solo, sono la sua passione. E' fra i 25 esperti di digitale scelti dalla Rappresentanza Italiana della Commissione Europea. L'innovazione sociale, di pensiero, di metodo e di business il suo campo di ricerca. Direttrice della prima rivista di cultura digitale Media Duemila (fondata nel 1983 da Giovanni Giovanni storico presidente FIEG) anticipa i cambiamenti per aiutare ad evitare i fallimenti, sempre in agguato laddove regna l'ignoranza. Vice Presidente dell’Osservatorio TuttiMedia, associazione culturale creata nel 1996, unica in Europa perché aziende anche in concorrenza siedono alle stesso tavolo per costruire il futuro con equilibrio e senza prevaricazioni. Responsabile corsi di formazione del Digital Lab @fieg, partecipa al GTWN (Global Telecom Women's Network) con articoli sulla rivista e sui libri dell'associazione. L'ultimo testo: Are you ready for your digital twin. Per Ars electronica (uno dei premi pi+ù prestigiosi nel campo dell'arte digitale ha scritto nel catalogo "POSTCITY".