Il 21 settembre, presso l’Aula degli Organi collegiali nel Palazzo del Rettorato, si è tenuta la presentazione del nuovo Corso di laurea magistrale della Sapienza in Gender studies, culture e politiche per i media e la comunicazione, che rappresenta una novità nel panorama dell’offerta formativa universitaria in Italia.

Promosso dai Dipartimenti di Comunicazione e ricerca sociale, di Lettere e culture moderne e di Psicologia della Sapienza, il corso è la prima laurea magistrale a unire lo studio dei processi culturali, sociali, politici ed economici sulla base dei quali si producono squilibri e disuguaglianze fondati sul genere, all’analisi e allo sviluppo di contenuti comunicativi inclusivi e non discriminatori.

Il nuovo corso di laurea è sato presentato dalla rettrice Antonella Polimeni, dalla consigliera dell’Agcom Elisa Giomi, dalla presidente dell’associazione GiULiA Giornaliste Silvia GaramboisFabio Lucidi, coordinatore del Comitato tecnico scientifico sulla diversità e inclusione della Sapienza, ha moderato gli interventi.