Matteo Colombo (Junior Reseearcher, Clingendael and Associate Research Fellow, ISPI – Istituto per gli Studi di Politica Internazionale) e Luigi Curini (Full Professor presso Università degli Studi di Milano) hanno pubblicato un nuovo lavoro su Twitter e Stato Islamico.

Discussing the Islamic State on Twitter”  esplora come i normali utenti di lingua araba hanno reagito alla propaganda dello Stato islamico sui social media, ed il modo in cui la propaganda dell’IS ha preso di mira gli utenti comuni, fornendo così un cambiamento di prospettiva nella letteratura.

Gli autori danno un resoconto completo dell’evoluzione del discorso arabo sull’IS, comprendendo tutte le fasi dell’evoluzione politica del Califfato, dall’apogeo dello Stato islamico nell’ottobre 2014 alla perdita della sua capitale non ufficiale di Raqqa nel settembre 2017. Tenendo conto degli eventi chiave, il libro considera anche gli argomenti più ricorrenti per l’IS e i suoi oppositori che si impegnano nella conversazione su Twitter. L’analisi si basa su circa 29 milioni di tweet scritti in lingua araba, che rappresentano un campione casuale di circa un terzo di tutti i tweet arabi riferiti all’IS nel periodo 2014-2017.

Luigi Curini, nel tweet di lancio del volume, afferma “Abbiamo analizzato 30 milioni di tweet scritti in lingua araba e incentrati sull’ISIS dal suo apice alla sua sconfitta. Abbiamo imparato tonnellate di cose. Utile per ieri… e ancora di più per domani!”