“Un grande dolore la morte di David Sassoli – afferma Franco Siddi presidente Osservatorio TuttiMedia – ero segretario della FNSI quando Sassoli, da Presidente dell’Associazione Stampa Romana, si candidò la prima volta al Parlamento europeo, nel 2009. Mi disse che la sua scelta era un biglietto di sola andata nel mondo della politica e delle istituzioni, che cioè sarebbe stato fedele al giornalismo, ai suoi valori, fondamento di libertà e democrazia, ma il suo agire in politica non lo avrebbe poi riportato a ruoli o funzioni nella categoria e nella professione”.

“Sassoli ha voluto inviare una lettera di apprezzamento anche alla nostro Osservatorio TuttiMedia in occasione della tredicesima edizione di Nostalgia di Futuro – ricorda commossa Maria Pia Rossignaud – per il progetto NewsMedia4Good”. Ecco le sue parole: “Il web non è immune dai pericoli del mondo contemporaneo: dalle fake news alla violenza online, dai rischi per la nostra privacy agli attacchi alla democrazia. L’espansione del web va guidata perché rafforzare i diritti dei cittadini non è in contraddizione con una leadership di tipo digitale”.

Oggi scompare un giornalista politico, esempio da seguire.