Il tema dell’immigrazione sarà al centro di un convegno di studi organizzato per venerdì 16 e sabato 17 novembre a Bergamo dall’Associazione Giovani Idee, in occasione del lancio della 13/a edizione del concorso internazionale rivolto ai ragazzi delle scuole superiori, realizzato in collaborazione con la Commissione europea.
Ne parleranno, tra gli altri, gli ex ministri dell’Interno Roberto Maroni e Marco Minniti, in una tavola rotonda in programma sabato mattina (ore 11), sul tema: ‘Immigrazione: una realtà che ci interroga’, alla quale parteciperanno anche il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, e monsignor Vittorio Nozza, vicario diocesano per i laici e presidente della Caritas diocesana.
I lavori saranno aperti venerdì pomeriggio (ore 14) da Roberto Zaccaria, presidente del Consiglio italiano per i Rifugiati ed ex presidente della Rai, che terrà una lezione magistrale sul tema ‘Le migrazioni tra diritti umani e politiche degli Stati’.
Il convegno di studi si terrà nell’aula magna dell’Università di Bergamo, in Sant’Agostino, alla presenza di una rappresentanza delle 63 scuole provenienti da tutta Europa (22 bergamasche, 21 da altre province d’Italia e 20 straniere), che prendono parte alla 13/a edizione del concorso internazionale indetto dall’Associazione Giovani Idee, in collaborazione con la Commissione europea Rappresentanza regionale di Milano e le Fondazioni ‘Carlo Donat-Cattin’ di Torino e ‘Robert Schuman’ di Varsavia.
Durante la due giorni di studi, il tema dell’immigrazione, che i ragazzi dovranno affrontare sviluppando la traccia ‘Volti migranti sulle strade d’Europa … cercando futuro’, sarà indagato sotto diversi punti di vista, con testimonianze dirette di alcuni protagonisti e di rappresentanti delle istituzioni.

Giovani Idee

 

Articolo precedenteNasce Sicur App il nuovo servizio digitale dedicato alla sicurezza
Articolo successivoIl futuro del digitale terrestre nella competizione multipiattaforma: opportunità e business per gli attori del mercato
È attualmente consigliere per la comunicazione dell’Istituto Affari Internazionali; collabora con vari media (periodici, quotidiani, radio, tv) e con l’Unione europea; gestisce il sito GpNewsUsa2016.eu; tiene corsi in Università e scuole di giornalismo. Inizia l’attività giornalistica a “La Provincia Pavese” nel 1972. Dal 1976 al ’79 è alla “Gazzetta del Popolo” di Torino, per la quale nel 1979 apre l’ufficio di corrispondenza a Bruxelles. Nel 1980 passa all’Ufficio dell’Ansa di Bruxelles di cui diventa responsabile nel 1984. Segue per dieci anni la Cee e la Nato. Nel 1989 è a Roma: caporedattore Esteri, caporedattore centrale Esteri, vide-direttore. Nel 1992 è tra i fondatori dello European Press Club, di cui è tuttora segretario generale. Nel 1999 va a guidare l’ufficio Ansa di Parigi e nel 2000 diviene responsabile dell’ufficio di Washington e del Nord America. Dal dicembre 2006 al giugno 2009 dirige l’Ansa. Dopo è successivamente direttore de l'AgenceEurope, di EurActiv.it e vice-direttore de La Presse.