di FORTUNATO PINTO –

Da una recente  ricerca del colosso mondiale Brocade risulta che gli utenti europei scelgono le proprie destinazioni alberghiere soprattutto se è disponibile una connessione Internet. Avere a disposizione una collegamento WiFi è tra le priorità del turista always-on.  Scegliere il luogo dove trascorrere le proprie ferie diventa sempre più semplice, con il vasto numero di portali che offrono servizi turistici tutti inclusi. Per non parlare di quelli che si occupano di last minut e last second. Ma ciò che davvero importa agli utenti oggi è essere connessi e dunque, quando è il momento di scegliere la propria destinazione per le vacanza, tra le caratteristiche che i turisti si aspettano c’è ai primi posti Internet gratis, o al massimo a basso costo.

Dei 500 intervistati l’86% si aspetta un collegamento WiFi per i propri dispositivi, il 95% di essi infatti viaggerà con il proprio smartphone oppure tablet o portatile. La tendenza, che dalla Brocade riportano, è la  BYOD (Bring your own device – Viaggia con il tuo dispositivo): nel dettaglio il 91% porterà un telefono cellulare di ultima generazione, a seguire il 49% un portatile e il 42% un tablet. Tra le preoccupazioni principali del viaggiatore sempre collegato c’è il roaming: il 37% quando si sposta si preoccupa della copertura del segnale, delle reti 3G e 4G per intenderci, e dei costi elevati nelle zone estere. Quando diventa necessario avere con sé la connessione? I motivi che spingono il turista a collegarsi sono soprattutto il controllo delle email personali, seguite da quelle lavorative e dalle interazioni sui social network: pubblicare foto, fare check-in tramite Foursquare e lasciare i propri giudizi in giro per il mondo è una tendenza che cresce esponenzialmente da anni.

Diventa, dunque, sempre più decisivo per un struttura mettere a disposizione un servizio di connessione online per essere competitivo e appetibile da questi affamati di Rete. Dalla Brocade, il Vicepresidente e CMO, John McHugh dichiara che oggi il risultato di una stagione estiva dipende davvero tanto dalla presenza di un collegamento Internet. C’è, però, chi non crede in questi bisogni e ha scelto di proporre un tipo di vacanza disintossicante da Tv, radio e Internet. Come riportato dall’Ansa, il californiano Post Ranch Inn Big Sur e il Poecylia Resort in Italia, sull’Isola di San Pietro a Carloforte offrono la vacanza “digital detox”. Niente Tv, niente telefoni e nessun collegamento con l’esterno tramite Internet, solo e soltanto relax con viste mozzafiato sull’Oceano Pacifico e sul Mar Tirreno.

E i lettori di Media Duemila cosa faranno questa estate? Lo smartphone resta a casa o verrà in spiaggia per non perdere niente, nemmeno i risultati delle Olimpiadi di Londra?

Fortunato Pinto

media2000@tin.it