Valeria Palermi (La Repubblica): i giornali restano un mondo maschile c’è bisogno di donne nelle stanze dei bottoni