di GIORGIO FONTANA –

Il 21 Settembre 2013 è iniziata la sessantacinquesima edizione di Prix Italia.
In contemporanea all’inizio dei lavori della giuria ufficiale del Premio, nei locali della Sede dell’Università degli Studi di Torino il pubblico ha potuto visionare anche alcune delle realizzazioni di tre dei Centri più tecnologici d’eccellenza torinesi.
L’evento “Vetrina tecnologica”, infatti, ha presentato alcuni dei progetti del centro Ricerche RAI, del TLab Telecom e del CSP, molti progetti erano in collaborazione con lo stesso Ateneo e con la partecipazione della Regione Piemonte.

L’evento, curato dalla Direzione Strategie Tecnologiche RAI, ha presentato tematiche che andavano dallo sviluppo di applicazioni per piattaforme mobile, come quelle presentate dal TLab sino a strumenti software/hardware per il recupero  e la cura di disagi psichici e disabilità.
Il Centro di ricerche RAI, ovviamente, ha fatto la parte del principale protagonista, avendo presentato la sua declinazione della tecnologia televisiva Ultra HD e della radio digitale, ma anche in ambiti di strumenti per la produzione e la gestione a coprire esigenze come il processo legale del copyright, l’accessibilità delle risorse, la pratica in tempo reale del giornalismo transmediale e l’analisi semantica dei contenuti.

Giorgio Fontana

media2000@tin.it