L’Associazione CAMMINO (www.cammino.org) vi dedica un webinar nazionale“Violenza assistita e idoneità genitoriale” – il prossimo mercoledì 15 Dicembre 2021 dalle 17 alle 20, introdotto dalla Presidente di Cammino, l’Avv. Maria Giovanna Ruo, e moderato dal giornalista de Il Dubbio, Gennaro Grimolizzi, nel corso del quale si cercherà di offrire risposta ad alcune domande.

Quale tutela per questi minori in sede civile e minorile, dato che sembrerebbe che ciò non comporti di per sé nelle pronunce l’affidamento esclusivo al genitore vittima che continua a dover condividere con l’autore di violenza le decisioni di maggiore importanza per i figli? La stessa convenzione di Istanbul non sempre viene tenuta in considerazione. Si proverà a rispondere con la Dott.ssa Francesca Ceroni, Sostituto procuratore della Procura Generale presso la Cassazione e con la Dott.ssa Emilia De Bellis, Sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Roma.

Quale tutela per questi minori in sede penale? È sufficiente la normativa o presenta della “smagliature” che necessitano correzione? E come preservare i figli minorenni anche da comportamenti ritorsivi del genitore autore di violenza indiretta se confermano? Se ne parlerà con la Dott.ssa Maria Monteleone, già Procuratore aggiunto della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma.

La violenza assistita arreca danni gravi allo sviluppo della persona di età minore: cosa succede dentro di loro? Cosa si rompe del loro equilibrio? Come apprendono a vivere le relazioni dato che il primo alfabeto della relazione di apprende dalla coppia genitoriale? Interverrà su questi aspetti il Prof. Francesco Montecchi, Direttore Centro “La cura del girasole”.

 Cosa comporta, infine, sul piano educativo, assistere a violenza? Qual è il codice che si apprende e si sarà inclini a tradurre poi in comportamenti? Il genitore violento è idoneo ad educare? E se non lo è (l’art. 29 della Convenzione sui diritti del fanciullo prevede come contenuto dell’educazione anche il “rispetto dell’altro genitore” quali possono essere i rimedi? È giusta la “cancellazione” dell’autore di violenza dalla vita dei figli o bisogna rieducarlo ed educare il figlio minore a riaccettarlo: ma come? Interverrà la Prof.ssa Milena Santerini, Ordinario di pedagogia sociale all’Università Cattolica di Milano.

A tirare le fila del confronto sarà l’Avv. Maria Giovanna Ruo. Come si vede, per ognuno dei delicati aspetti connessi alla violenza assistita, è prevista una riflessione insieme ad un esperto al fine di immaginare soluzioni, sempre e soltanto nel “the best interest of the child”.

Per partecipare è necessario accreditarsi qui.