YouTube tallona la televisione tradizionale, i nuovi dati del Pew Research Center confermano quanto già indicato nel 2016 e riportato nel libro “Il Crepuscolo dei Media. Informazione, tecnologia e mercato” di Vittorio Meloni (Editore Laterza) fra i protagonisti del Premio Nostalgia di Futuro 2017 perché la sua analisi del cambiamento in essere, non solo nel mondo dei media, serve a Programmare il mondo, titolo del seminario che precederà la premiazione.
Nel capitolo “La Grande Trasformazione” si legge che “Negli Stati Uniti, paese guida nella trasformazione tecnologica della economia e della società, più del 50% delle persone dichiara di cercare news sui social media …”.
Oggi i dati confermano la previsione del 2016 e cioè che gli utenti alla ricerca di notizie sui social aumenta perché si è aperto il canale persone anziane (vedi articolo: News sui social: aumentano donne single e anziani).
Siamo nell’era di Dataminr, azienda che fornisce ai grandi network americani notizie in tempo reale, senza costi di redazione. Meloni nel suo libro la definisce una piattaforma che ha l’aspetto di una Newswire del futuro, perché ingloba, senza nessun intervento redazionale, il flusso spontaneo di notizie che arrivano dal mondo di Twitter.
Il mondo della narrazione sta cambiando, come sarà? Meloni studioso ed al tempo stesso in prima linea nella gestione della trasformazione lo racconterà il 28 settembre, stimolato dalle domande di Derrick de Kerckhove.

Articolo precedenteL’uragano, i media e il peso in righe dei morti e dei danni
Articolo successivoPremio Nostalgia di Futuro 2017
Giornalista curiosa, la divulgazione scientifica è nel suo DNA. Le tecnologie applicate al mondo dei media , e non solo, sono la sua passione. E' fra i 25 esperti di digitale scelti dalla Rappresentanza Italiana della Commissione Europea. L'innovazione sociale, di pensiero, di metodo e di business il suo campo di ricerca. Direttrice della prima rivista di cultura digitale Media Duemila (fondata nel 1983 da Giovanni Giovanni storico presidente FIEG) anticipa i cambiamenti per aiutare ad evitare i fallimenti, sempre in agguato laddove regna l'ignoranza. Vice Presidente dell’Osservatorio TuttiMedia, associazione culturale creata nel 1996, unica in Europa perché aziende anche in concorrenza siedono alle stesso tavolo per costruire il futuro con equilibrio e senza prevaricazioni. Responsabile corsi di formazione del Digital Lab @fieg, partecipa al GTWN (Global Telecom Women's Network) con articoli sulla rivista e sui libri dell'associazione. L'ultimo testo: Are you ready for your digital twin. Per Ars electronica (uno dei premi pi+ù prestigiosi nel campo dell'arte digitale ha scritto nel catalogo "POSTCITY".